Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - alex

826
Drive in / Fatemi gli auguri...
« il: 14 Febbraio 2014, 16:11:05 »
Domani vado a provare la Strom!  sm443

Son curioso.  :93:

827
Filosofia motoalpinistica / C'è qualcosa di sbagliato
« il: 14 Febbraio 2014, 14:41:09 »
Si, c'è qualcosa di sbagliato. Nella vita, sempre. E' un errore che sta nei tempi, nelle cose che accompagnano la nostra evoluzione, il divenire dell'esistenza in mezzo a quelle che chiamano "le nostre tappe importanti". Per esempio, quello che più ci interessa: Ci trasciniamo dietro una passione da quando, per sopravvivere, abbiamo smesso di ciucciare latte. Una passione tale che non si è sopita nemmeno nella fase in cui, assieme alla scoperta dell'emisfero femminile, avevamo un attrezzo che bastava che facendo pipì soffiasse una bava di vento e ci diventava della consistenza di una gamba di tavolo. ce ne sarebbe stato per mandare tutto il resto a baracca e burattini, no? Eppure abbiamo conciliato in modo brillante le due cose, senza rinunciare a nessuna delle due e con soddisfazione eccelsa. Otretutto, continuando a studiare e ad avere una brillante vita di relazione. Il multitasking dell'inesperienza. Quello fatto di istinti e di quel che si sente al momento, senza agende, priority list e cazzabubbole del genere. Poi sono finiti gli studi, le ragazze hanno assunto un ruolo più importante, ed adesso mi viene tanto il sospetto che non si sia stati noi ma la convenzione sociale, a decidere che fosse così. ma comunque la moto restava là. Un po' in disparte, ma comunque tenevamo ancora ben in mente quel che ci aveva insegnato, per primo, il menestrello di Duluth.: Non dare mai a nessuno il 100% di te stesso. Che è importante, ma lo si imparerà solo col senno di poi, perchè se non ti rimane un angolino in cui stimarti, sapere che esisti, non potrai mai essere la soddisfazione di nessuno (semmai ambissi a questo) ma sicuramente non saresti in grado di dare nulla. eppure, un giorno decidi, o ti fanno decidere, che un adulto mette su casa, famiglia, e vive di quello. Potenza delle convenzioni. C'è chi ha la fortuna di essere supportato a sufficienza (o dovrei dire sopportato?) dalla controparte e continua a gestire l'amore per la moto felice di come ha organizzata la propria esistenza. C'è perfino, ma spero di essere stato l'unico e lo spero per voi, chi ritiene che ne ha abbastanza da famiglia e carriera, e non gli serva altro per essere soddisfatto del proprio ruolo sociale. Ma poi una primavera ti assale carogna un magone bestia al passare della prima scrambler con lo scarico taroccato, e vai in crisi profonda fino a fare cose folli, del tipo "acquisto segreto, rifugio in capannone di amici, rischi altissimi per gestire la tresca, sfiori il limite dei sospetti di tradimento e di instabilità psico-emotiva". Quella moto ce l'hai dentro, qualunque sia, colore-marca-modello...basta che ti piaccia, e sono in tante. DEVI avere quel tuo spazio, ci hai rinunciato pensando di non averne bisogno e invece...e invece senza sei un essere sfranto, come non avere un braccio e fare il trapezista. A quel punto, puoi solo mettere le cose in chiaro, prima con te stesso, poi con il resto della convenzione sociale. C'è chi nuovamente ha la fortuna di un interlocutore, e chi all'opposto si caga talmente sotto all'idea che vive ritagli di esperienza in modo insoddisfacente e frustrante, come se si trattasse di cinque minuti con una donna stupenda ma passati in uno sgabuzzino e perfino con uno che bussa senza pietà alla porta. L'esperienza, o come è più giusto definirla brutalmente "il senno di poi"mi ha fatto capire che occorre essere estremisti, senza mezze misure. O si accetta e non si rompono più le balle, ci si mette il collare e si aspetta una carezza distratta di tanto in tanto, o ci si ricorda di esistere:


828
Enduro stradali / Ballottaggio
« il: 14 Febbraio 2014, 14:17:16 »
tanto per parlare a vanvera (e poi dite che non vi tengo in considerazione....  sm444):

Quale comprereste per uso dual, inteso "vecchia maniera"?



Euro 4400 Anno 2006 Km 18700
Norma antinquinamento: Euro 0
Cilindrata: 625
Prezzo: 4400 euro
Proprietari: 2 proprietari
Colore: ARANCIONE
Immatricolata: Si
Spese: Passaggio di proprietà a carico dell'acquirente
Condizioni gomme: ant. 80%, post. 80%
Depotenziata: No
Solo uso pista: -
ABS: No
Garanzia: garanzia concessionario
Accessori: telaio portavaligie Touratech



Ktm 690 Enduro  R  € 5,500
anno:   2010
mese:   10
chilometri:   11,000
cilindrata:   690 cm³
potenza:   n.d.
colore:   bianco/arancio
categoria:   Enduro
prezzo:   € 5,500

829
Notizie e curiosità / San Valentino
« il: 14 Febbraio 2014, 11:54:49 »
Ci fa ricordare che sarebbe anche stato il compleanno di Ronnie Peterson, che è il 10° anniversario della scomparsa del Pirata  e che è già passato un anno da quando ci ha lasciati Diego Bosis.

Il 10 ricorreva l'anniversario della caduta fatale di Jeremy Lusk. Il resto del mondo va avanti.

Ed auguri a chi festeggerà ignaro  :arar: :bins:


830
Kawasaki / KLR 650 da viaggio
« il: 12 Febbraio 2014, 18:14:42 »
Non male, direi!


832
Altre marche / Vuoi vedere che esiste?
« il: 11 Febbraio 2014, 09:03:25 »
Forse dico, perché i dati trovati finora si limitano alla pagina del produttore.
http://ccm-motorcycles.com/gp450.asp#

Non si scoprono nuovi continenti fino a quando non si accetta di navigare lontano dalle coste conosciute.

833
Notizie e curiosità / il motore come lo vogliamo "noi"
« il: 11 Febbraio 2014, 08:10:39 »
Ogni tanto Motociclismo crea una sondaggio che, pur coi limiti del mezzo di indagine e con le risposte guidate, ha qualche senso.
Ad esempio, è in corso quello relativo alle preferenze sul tipo di motore ideale che vorremmo equipaggiasse la nostra moto. http://www.motociclismo.it/sondaggi_mostra?id=728
I risultati finora non sono poi così strani, almeno per me che durante la seduta mattutina ho dato il mio contributo, ritrovandomi in linea conla maggioranza dei votanti per diverse preferenze.
Mi stupisce solo che ci sia ancora chi preferisce i cilindri frontemarcia, quando una V garantisce accentramento dei pesi e maggior neutralità in aiuto alla ciclistica. La cilindrata ideale è ancora vista compresa tra gli 800 ed i 1000cc, anche se poi la corsa è a chi lo compra più grosso. E mi stupisce favorevolmente la preferenza prestazionale per una coppia ai bassi anziché la prestazione in assoluto. L'innovazione più importante è ritenuta essere la iniezione elettronica, scelta condivisa anche da me in quant da quella sono conseguite altre scelte-corollario per seguirne la evoluzione in termini di potenza, pensiamo al raffreddamento a liquido e alla distribuzione bialbero.

Rimanendo nell'ottica presentata, ossia un motore che equipaggerà una moto con funzioni ad ampio raggio e comunque non soltanto da sassi e radici, il motore ideale com'è, secondo voi?

834
Notizie e curiosità / I tester in privato
« il: 10 Febbraio 2014, 19:18:33 »
Articolo per il giornale:
http://www.moto-ontheroad.it/moto/prova-bmw-r-1200-gs-adventure-2014/

Commenti su facebook:
Piace a 2 persone.

Davide Pizzighello 6 un venduto!!!!! ahahhahahah
3 ore fa · Mi piace · 1

Carlo Kiddo Nannini che ti devo dire... tengo famiglia... cmq se la ktm ci dava la sua, di adv... io preferivo senz'altro!
2 ore fa · Mi piace

La usiamo come battuta ma...a quanto pare tengono famiglia sul serio.  :arar:

835
Filmati e foto / Agguato
« il: 10 Febbraio 2014, 16:49:39 »
S.S. 24 SANT'AMBROGIO DI TORINO, fine settimana scorso.



Ricordiamo che i Sioux ritratti sono passibili di denuncia. Ed anche il loro sindaco, in quanto formale datore di lavoro.
Infatti, nel Decreto Legge del 3 agosto 2007, n. 117 all'art. 3 comma 1 lettera b), convertito con Legge n. 160/2007, si legge:

"Le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all'impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente alle norme stabilite nel regolamento di esecuzione del presente codice."

e poi prosegue:
In mancanza di ulteriori indicazioni al riguardo, al termine postazione deve essere attribuito il significato estensivamente più generico, secondo le necessità del servizio, e l'obbligo di visibilità e segnalazione sancito dall'art. 3 c. 1 lett. b) del DL n. 117/2007, convertito con L n. 160/2007, vale per qualunque dispositivo di rilevamento, con l'unica esclusione dei dispositivi installati a bordo di veicoli in movimento, ai sensi dell'art. 3 del DM 15.08.2007, emanato dal Ministero dei Trasporti di concerto con il Ministero dell'Interno, per i quali non si può parlare propriamente di postazione.

Devono essere visibili non solo le postazioni permanenti, ma anche quelle temporanee; per quanto riguarda le modalità di segnalazione, esse sono chiaramente indicate dall'art. 1 del citato DM 15.08.2007; in ogni caso, a parere di questo Ufficio, la distanza di visibilità dovrebbe essere commisurata almeno alla distanza di visibilità per l'arresto in funzione del limite di velocità vigente sul tratto stradale sottoposto a controllo.

La segnalazione è in ogni caso obbligatoria per tutte le postazioni fisse (temporanee o permanenti), e le stesse devono essere ben visibili, come già indicato ai punti 1) e 2).

836
Filmati e foto / Holeshot Cairoli, Noto
« il: 10 Febbraio 2014, 16:36:10 »
Alla faccia!  :57: Se poi pensi che la base del motore è la stessa del Freeride 4T..  sm414

http://www.youtube.com/watch?v=y2O0emkI_2M&sns=em

837
Notizie e curiosità / Trent'anni di Valeri Sport
« il: 10 Febbraio 2014, 12:49:15 »
Festeggiati alla grande. Se qualcuno pensasse di partecipare...


838
Filmati e foto / The dark side of Elefantentreffen
« il: 10 Febbraio 2014, 12:12:42 »


Sale ed acciaio, e soprattutto sale ed alluminio. Connubi devastanti.


839
Filmati e foto / Una donna per ogni Tourer
« il: 10 Febbraio 2014, 00:02:01 »

840
Filmati e foto / Serbatoio grande
« il: 09 Febbraio 2014, 23:34:00 »
da qualche parte non è uno sfizio