Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - alex

736
Drive in / Domanda per i più...anziani
« il: 18 Maggio 2014, 15:52:34 »
com'è che si chiamava, la brunetta dei Ricchi e Poveri, che non ricordo?


737
Altre moto / Aiutiamo Mediaset
« il: 18 Maggio 2014, 09:11:08 »
Secondo un noto commentatore allampanato e con gli occhiali, con accento vagamente meneghino, la Yamaha M1 e la Ducati D16GP usano entrambe motori con tecnica di scoppio Big Bang.
Non è che la cosa mi meravigli più di tanto. Per quanto quasi nessuno lo ammetterebbe in modo schietto, pratcamente chiunque ha avuto modo di capire che anche nei peggiori bar di Imola ci sono astanti che, per quanto acolisti dichiarati, sanno molto ma molto di più del soggetto in questione.
Ma un impeto di buonismo mi impone di offrirgli una mano, non molto tecnica ma con cognizione di causa, sperando che legga e, dopo aver negato anche in questo caso di aver proferito simile idiozia, la faccia propria per utilizzarla in qualche prova successiva del motomondiale.

In un 4 cilindri 4T il Big Bang prevede le quattro accensioni nell’arco di poco più di un giro dell’albero motore. Perciò, tenendo conto che il ciclo completo è di due giri motore, ossia 720°, per quasi un giro intero non si hanno fasi attive.
Questa tipologia di motore fu introdotta da Honda già negli anni 90 sulle GP a due tempi, per migliorare le sollecitazioni indotte al pneumatico posteriore; si pensava infatti che la erogazione “pulsante” della potenza consentisse di impartire una spinta più importante al pneumatico aumentandone il grip e nell’istante successivo, durante la pausa di erogazione del motore (cioè l’arco di rotazione durante il quale non avviene nessuno scoppio), la gomma avesse più tempo a disposizione per “riposarsi” e recuperare grip.
Nell'ipotetica eventualità che l'occhialuto allampanato conoscesse queto particolare, probabilmente è ciò che lo ha indotto in errore, perchè nella sua mente semplice se uno ha problemi di grip è scontato che si dia da fare per stravolgere un motore. Gliel'ha detto Beltramo che ha carpito alcuni bisbigli mentre svaligiava l'Hospitality Ducati. Che ancora si chiedono come possano essere evaporati 400 panini.

Anche se nessuno di quelli in cabina con lui si sogna di dire che sta sparando delle cazzate atroci, magari perchè la cosa sfugge anche a loro, non tenuti a conoscere cose simili perchè in fondo sono solo commentatori ufficiali di un mondiale di motociclismo, la realtà è piuttosto diversa:

Il motore della D16 ha degli scoppi irregolari, ossia distribuiti in un arco non equamente distribuito della rotazione dell'albero, ma non può assolutamente essere confuso con un Big Bang.
Diciamo grezzamente che in Ducati si volle, per capacità tecniche acquisite, fare in modo che il 4c replicasse in qualche modo la spinta e la progressione del 2c, aggiungendo il vantaggio evidente delle masse in moto alterno ridotte che permettessero di raggiungere regimi molto più elevati rispetto al 2c.
Quel che ne deriva è una configurazione di motore in cui gli scoppi avvengono in contemporanea in ogni coppia di cilindri, e comunque a due a due equamente distanziati, quindi non è assolutamente da confondere con un Big Bang.
La denominazione tecnica attribuita a tale funzionamento è TwinPulse.

Ma perchè allora il nostro gigione ha definito Big Bang anche il motore della M1? probabilmente per il fatto che la Yamaha ha l’albero motore con le manovelle disposte a 90° anziché a 180°, quello che è definito Crossplane, traducendo si potrebbe chiamare "Albero a croce". E va detto che io lì lo inchioderei....
Analizzando la distribuzione degli scoppi è evidente che non si può attribuire una caratteristica Big Bang a questo motore. Se infatti, come detto sopra, la definizione big bang si riferisce ad un motore i cui scoppi sono ravvicinati fra loro e avvengono quindi in pochi gradi di rotazione dell’albero motore, nel prosulsore Yamaha questo, semplicemente, non avviene.
Nel motore in questione, che essendo un 4 tempi svolge il suo ciclo completo nell’arco di 720° pari a 2 giri dell’albero motore, la distanza tra gli scoppi non è più simmetrica secondo lo schema classico (0° – 180° – 360° – 540°) ma ha una sequenza diversa (0° – 270° – 450° – 540°) sfalsata asimmetricamente di 90° rispetto a quella tradizionale, ma si svolge sempre nell’ambito dei 720°.
In pratica viene assimilato ad un motore a V, quindi è più corretto definirlo motore a “scoppi irregolari”.

Ultima noticina, anche se non inerente: Ducati ha seguito anche un'altra strada per aumentare "l'effetto 2c", ed è quello che è stato fatto per il Superquadro della Panigale. Una corsa ridottissima inferiore all'alesaggio.

Pennellone, va a studiare, dai! Che poi domenica prossima Biaggi ti interroga  sm444

738
Filmati e foto / Unstoppable: the strip
« il: 15 Maggio 2014, 19:55:41 »


Brumm Brummm Brummm


739
Drive in / Che fame!
« il: 13 Maggio 2014, 23:22:47 »
Famose dù Penne alla Diavola và!


740
Fotografia / Meo testa la EXC per il Valchi
« il: 13 Maggio 2014, 21:25:54 »
Sperando che sia bassa abbastanza  :hehe:


741
Moto GP/SBK ecc. / E arriva anche Le Mans
« il: 13 Maggio 2014, 10:25:07 »
Tanto per ricordare ancora una volta chi è stato Mike Hailwood: In caso di successo a Le Mans, Marquez diventerebbe il più giovane pilota di sempre a vincere cinque gare consecutive nella Top Class, battendo il record dell’inglese Mike Hailwood che resiste dal 1962.

742
Fotografia / Il Guardone
« il: 11 Maggio 2014, 15:50:23 »
Chi è a dieta sbircia gli altri che si abbuffano di profiteroles. Io vado a guardare gli altri che vanno in moto e ad annusare l'odore degli scarichi che si mescola a quello della terra smossa

















Mi era stato consigliato di tener d'occhio Soreca, ma in quella bailamme vallo a beccare! tra l'altro i 125 erano davvero pochi. E coi 450 quel fettucciato era davvero proibitivo. Avrei rischiato di tenere una media discreta perfino io!  sm452

743
Moto d'epoca / Fuori i nomi!
« il: 09 Maggio 2014, 21:19:57 »
Per favore, ditemi il nome di qualche Compagnia assicuratrice specializzata in polizze per moto incluse nell'elenco di interesse storico della FMI, che online trovo solo le solite compagnie online che sfruttano la query dei motori di ricerca e poi ti buttano su una polizza qualsiasi  :tris:

Per l'assicurazione è sufficiente che sia nella lista FMI la moto, non anche io, vero?  :sig:

744
Drive in / Vediamo chi sa chi c'è in quel casco
« il: 27 Aprile 2014, 21:12:00 »
Vi dico solo che è stato campione del mondo e che va davvero veloce.


745
Filmati e foto / Villopoto. Punto esclamativo.
« il: 27 Aprile 2014, 09:56:56 »
6 vittorie e 2 secondi posti, e per la quarta volta consecutiva il campione 450SX è lui.
https://www.youtube.com/watch?v=RVQOaIJ9MwQ

JS7 si è ritirato presto dalla prima gara di ieri sera, pare per un dolore al ginocchio. Ma probabilmente ha così evitato una agonia più lunga.

746
Filmati e foto / Scrub
« il: 26 Aprile 2014, 23:12:16 »
ma piccolo piccolo  sm419



Chissà chi è  sm412

747
Filmati e foto / Gli hanno ciulato il VFR
« il: 26 Aprile 2014, 14:43:12 »
...e gli amici, per consolarlo, gli hanno ordinato "il Meglio"  :arar:

la sua gratitudine: https://www.youtube.com/watch?v=iaB40TLQE8M   sm453  sm453  sm453

748
Drive in / Stanno arrivando!!
« il: 25 Aprile 2014, 09:26:36 »

750
Filosofia motoalpinistica / Il Muz e i Compagni di Viaggio
« il: 22 Aprile 2014, 17:19:52 »
Un articolo, che tra l'altro mi sembra di aver già letto, forse in altra forma o forse in forma ridotta non so, che dovrebbe leggere chiunque non dico viaggi, ma condivida anche una sola giornata con altri motociclisti, amici o meno che siano.

http://www.motociclismoalltravellers.com/viaggi/view/viaggi-in-moto-e-litigate-impossibile-farne-a-meno?fb_action_ids=701376043253941&fb_action_types=og.comments

Ciaccia secondo me ci marcia, perchè mi sono fatto l'idea, non so quanto sbagliata, che sia esattamente come dice alla fine dell'articolo, e per dirla tutta non so quanto si possa pretendere di essere compresi in quel catalogo completo di situazioni indigeste.  sm442

So per certo che, comunque, io sono uno con cui è difficile viaggiare. Non ho smanie di protagonismo, me ne sbatto dei ritmi e vado col mio succeda quel che deve succedere, non so fare alcun tipo di riparazione volante, mi manca sempre qualcosa e divento intollerante solo in due casi di sosta: quando mi si fa fretta per la fumatina o quando ci si deve fermare tutti 10 secondi per fare una foto a un gruppo di platani.
Il limite che ho è quello di voler viaggiare random, avendo in mente solo un ideale di destinazione, ma libero di scegliere al momento il come e soprattutto SE arrivarci, senza pormi problemi per mangiare e senza mangiarmi le dita perchè non so se e dove dormirò. però, visto che sono un cacaca**i, non mi piace fermarmi tardi, e detesto i tapponi Marathon all'imbrunire, coi moscerini di sei etti e la prospettiva di un faro ballonzolante davanti come ultima visuale per ore ed ore. C'è un perchè: la mia visione notturna è calata in modo considerevole negli ultimi due anni all'occhio destro in particolare. Il che non giustifica, lo so, il fatto che chi viaggia con me debba farsene carico.
Finora sono riuscito a fare giri anche di settimane solo con una persona, totalmente diversa da me per età, modi di pensare, stili di vita, tutto. Insomma un potenziale esplosivo parificabile ad un deposito di benzina e C4 accanto ad un Rave Party a Kingston.
Il che, ci siamo detti più volte, può solo significare che siamo due paranoici, ma due paranoici dotati di tanta pazienza reciproca.