Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - alex

1816
Nuove tecnologie / Conservatori e progressisti: l'iniezione
« il: 26 Aprile 2011, 10:04:09 »
Parlare di nuove tecnologie a proposito di iniezione fa un po' ridere, ma l'adozione in massa sulle moto da fuoristrada è abbastanza recente e per i più è ancora una strana cosa da accettare, come credo avvenne per i nostri nonni quando si iniziò a comunicare con un telefono invece che... a strilli nei campi  sm444

Il motivo principale per cui è stata adotatta la alimentazione tramite iniezione gestita elettronicamente è il rientro nei parametri prescritti a livello europeo. Ottimizza l'apporto necessario al motore per funzionare bene, e quindi influisce positivamente sulle emissioni.

Ma ha altri vantaggi?

Io direi di si. Ad esempio, i consumi. Consideriamo che un motore a carburatori ha un flusso predeterminato e che viene alimentato solo dalla parzializzazione della ghigliottina. Per cui in molte situazioni è evidente che ci possa essere sovrabbondanza di carburante e spreco. L'iniezione invece lavora su istruzioni della cetralina che analizza parametri quali temperatura di esercizio, giri motore, posizione della/e farfalla/e ed in quanto tale ottimizza l'alimentazione nella quasi totalità dei casi.
Poi c'è il fatto che un motore ad iniezione non soffre, praticamente, nè di altitudine né di temperatura, di umidità e/o posizione della moto.
In base ai parametri predetti, trova la soluzione idonea e la moto fila sempre via liscia, oltre che partire sempre in modo pronto e senza tentennamenti. Vi pare poco?

I contro:
E' collegata ad un "cervello" più sofisticato di quello che bastava al carburatore. Questo ci mette inquietudine nei guadi, per via dei sensori sparsi in avrie posizioni del telaio.
Abbiamo bisogno di un software idoneo per modificare o correggere i parametri base. E questo ci rende insicuri, e quindi diffidenti. Non si può aprire una vaschetta per soffiare sui getti. Anzi, quando togliamo il complesso filtro rimaniamo perplessi davanti a quelle cose che stanno nel condotto. Ma è lo stesso atteggiamento che ebbe la Chesa davanti alle teorie di Galileo, o di Copernico.  :hee20hee20hee:

Si dice che i corpi farfallati siano più delicati nella sabbia e nella polvere costanti. Vedremo. Si diceva anche per le auto, e adesso quelle vanno e vengono ad iniezione in tutti i posti del pianeta. E vincono le gare senza problemi.
Infine, si dice che c'è troppa roba che si può rompere e quiindi non è idonea agli usi gravosi. Sarà, ma cosa si può rompere in un circuito elettronico ben protetto e ventilato quanto basta?
Se è vero quel che non c'è non si rompe, è anche vero che quel che non fa rumore non ha usura.
O no?

1817
Motore / LHRB
« il: 22 Aprile 2011, 10:59:58 »
Acronimo che, tradotto in italiano, sta per Freno posteriore manuale sinistro. Ossia quelle levette montate vicino al bracciale della leva frizione.

Optional conosciuto nel caso di frizioni automatiche (la rekluse prevede anche un proprio kit aggiuntivo) può, però, anche venire usato nel caso in cui si volesse disporre di un simile ausilio conservando la frizione originale.

E' un po' che mi frulla per la testa la rekluse, per quando avrò un po' di dindi 8che naturalmente sperpererò in moto ed accessori più o meno futili) ma intanto pensavo anche ad un uso combinato leva-a-pollice + pedale.
Questo perché con la Bastarda a volte mi viene difficoltoso arrivare alla leva del freno quando arretro in staccata, o comunque per molte delle operazioni normali che dobbiamo affrontare senza il piede sul freno.
L'esempio più elementare è quello della entrata a destra in una curva. In quel caso, dovendo sparare in fuori il piede,  siamo obbligati ad anticipare la staccata ed a usare un sistema diverso tra curve a dx e curve a sx. Il che impegna e fa perdere fluidità.

E' na strunzata?  :93:

1819
Drive in / Chiedo tanto? Solo 30 anni di meno...
« il: 20 Aprile 2011, 22:39:24 »
per giocare per bene con questa qui (di giorno...)





Ma voi, se aveste 30 anni in meno (sono esonerati manetta94 e trialista95... o è il contrario?  sm17) con cosa vi piacerebbe fare i giochini sporchi? Sempre quelli di giorno, si intende!  sm471

1820
Notizie e curiosità / Dakar 2012: via i veli!
« il: 19 Aprile 2011, 18:28:12 »
Appena divulgato a mezzo comunicato stampa uficiale il percorso della Dakar 2012.
Attraverserà Argentina, Cile e Perù. Circa 9000 i Km totali tra PS e trasferimenti.



Il vincitore avrà una moto arancione, ma non è ancora stato deciso se sarà di nuovo Coma  :hee20hee20hee:

1821
Nuove tecnologie / Panzana americana o si è fatto un bel salto?
« il: 19 Aprile 2011, 18:07:28 »
Su Riders http://www.riders-online.it/?p=4904  compare questo articolo.
In sostanza, riproducendolo per comodità, si dice:
Sembra una Confederate ma non lo è. Anzi, The Sora la moto a impatto zero prodotta dalla Lito Green Motion, è l’antitesi della costosa collega americana. Si tratta di un bolide totalmente elettrico dall’autonomia di 300 chilometri, capace di una velocità di punta di 200 chilometri all’ora. Secondo Pike Research, l’istituto di analisi americano specializzato sulle energie alternative, di mezzi del genere in futuro ne potremmo vedere molti. Dave Hurst, senior analist di Pike, ha presentato un interessante rapporto sul mercato della mobilità elettrica a due ruote, secondo cui dai 17 milioni di scooter e moto elettriche attualmente sulle strade si potrebbe arrivare 138 milioni di unità nel 2017. La diffusione non sarà solo in Cina e nell’Asia orientale, che già adesso rappresentano il 98 per cento del mercato, ma anche negli Stati Uniti, dove si aspettano 3 milioni di scooter e 50mila moto nei prossimi sei anni. Come lo vedete questa previsione del futuro a due ruote?

La cosa in questione sarebbe questa:



Al di là dell'aspetto  :hee20hee20hee:  i dati disponibili sul sito dedicato http://www.litogreenmotion.com/index.html dicono che la integrazione tra pacco batterie, software di gestione e propulsione garantisce circa 3 ore di cavalcata, ad una media presumibile di 100 Km/h.
Telaio in carbonio e alluminio, sospensioni di qualità elevata (che davanti non riesco a identificare mentre dietro è detta essere un mono Elka)
All'anteriore una 180/55x17", davanti una 120/70x17" su cerchi a razze
Seduta regolabile elettricamente (spero con batteria a parte  sm444) da 75 a 85 cm H
Doppio disco da 310 con pinze flottanti a 4 pistoncini per il sistema frenante anteriore. Dietro un 250 a 2 pistoni.
Pesa duecentoquaranta chili. A secco?  sm471
Trasmissione a cinghia (sempre americana è...)
mappa disponibile in 3 versioni selezionabili (performance, eco, safe range)

Dopo tutto questo, la prima cosa che mi viene in mente cos'è? Che mi stamperei sul primo muro. Perchè ammettiamolo... a noi dinocentauri  :93: il motore a scoppio serve anche per capire a quanto si va, e cosa sta facendo la moto.....

1822
Aprilia / Ricambi Aprilia RXV by VIMOTOR
« il: 10 Aprile 2011, 11:10:22 »
Prodotti originali in OEM.
Si trovano sorprese interessanti (e gradite). Ad esempio, un radiatore costa circa 180 € IVA inclusa...

http://www.vmotor.it/index.php?option=com_virtuemart&page=shop.browse&category_id=102&Itemid=26

Tra l'altro è interessante disporre di diversi esplosi motore e/o telaio senza andarli a cercare sul Manuale d'Officina  sm471

1823
Drive in / Grazie di cuore......
« il: 10 Aprile 2011, 10:55:11 »
IMBECILLE !!!!   :hee20hee20hee:

http://www.youtube.com/watch?v=z73eFY1Griw

E' grazie a  te, ed agli imbecilli come te, che poi si fa di tutta l'erba un fascio  sm419

1824
Officina / Riparazione dei radiatori
« il: 07 Aprile 2011, 15:49:51 »
Ringraziando sempre chi contribuisce alla diffusione ed alla condivisione delle proprie esperienze sul www, riporto una interessante procedura di ripristino falle del radiatore con i kit di  riparazione in pasta (tipo il Quick Repair o similari) che ho personalmente sperimentato con successo su un carter in Magnesio

http://www.enduristianonimi.it/pagine/tecnica/manutenzione/radiatori.htm


1827
Notizie e curiosità / Nuove frontiere
« il: 05 Aprile 2011, 10:13:27 »
Un viaggio Off-The_road. che vacanza!
Nordafrica: mettiamoci una pietra sopra per un bel po'
Turchia? azz bellissima, ma è in  sm401 al mondo, solo arrivarci costa una cifra in soldi e soprattutto in tempo
Spagna, Francia: nun ze po', come o peggio che da noi.

E allora?

Allora
ALBANIA
http://www.youtube.com/watch?v=vhz84xxnfNw

ROMANIA
http://www.youtube.com/watch?v=T8psY4TtYNY

BULGARIA
http://www.youtube.com/watch?v=uL8VkQcv2P0&feature=related

CROAZIA
http://www.youtube.com/watch?v=7iNB0UmBjPw

GRECIA
http://www.youtube.com/watch?v=cZ733oa_tRw

POLONIA
http://www.youtube.com/watch?v=39NcIjRnjRY

REPUBBLICA CECA
http://www.youtube.com/watch?v=1sw_bEzcH9A

SLOVACCHIA
http://www.youtube.com/watch?v=Fz3aBkMJmb0

UNGHERIA
http://www.youtube.com/watch?v=PiZU_scYKQ4


1828
Drive in / FUFFA: spam a ruota libera e discorsi da bar
« il: 31 Marzo 2011, 09:21:00 »
Mi piace perché sei un romantico, in fondo  :You_Rock_Emoticon:
In fondo lo sarei anche io, ma mi adeguo (forse?) più serenamente al cambiamento, nel senso che se c'è oggi disponibile questa moto, io prendo questa moto e la uso per quel che è.
Eppure io anche (per quanto non abbia mai avuto un vero corsa lunga) assieme a migliaia di altri vorrei in garage anche una moto di quelle che ci permettevano, una volta, di uscire dal garage e andare, semplicemente andare, non importa se sterro e asfalto, nè quanto lungo fosse il tragitto (che poi chi lo sapeva mai, all'inizio?): Però il mercato non ce la dà.
Riprendendo un po' quello che scrive Ciaccia nei suoi Pensieri Sporchi su MF di questo mese, quelli che hanno i capelli bianchi e la pancetta una volta facevano il giro dell'Europa su trabiccoli che oggi farebbero inorridire gli stessi che ci andarono tanti anni fa. Ci siamo adeguati al progresso e se il progresso, tra le altre cose, ci dà moto a corsa cortissima, 4 cilindri e la coppia a 9000 giri, ci adeguiamo e modifichiamo il nostro stile di vita in funzione della evoluzione.
Forse, per molti il segreto del successo del GS sta lì: un motore che ha caratteritiche di vetustà sufficienti a garantire il sogno del viaggio secondo i parametri che avevamo, quello con pochi problemi e tanta strada che corre sotto alle ruote.
Se fossimo tutti un po' romantici, non staremmo neanche qui a piangere la mancanza assoluta di scrambler, alias Dual, o come si dice oggi (progresso verbale) Multi-purpose.
Ma questo è un altro discorso.

1829
Officina / Scegliere i pneumatici giusti
« il: 30 Marzo 2011, 17:18:06 »
stavolta mi limito anche io ad un link. dannatissime applicazioni flash...

http://www.pneumatici-pneus-online.it/leggere-la-marcatura-dei-pneumatici-moto-consigli.html

1830
Drive in / Bubba, ma che mi combini!
« il: 29 Marzo 2011, 14:24:44 »
Hanno arrestato James "Bubba" Stewart !!! Ieri in Florida era alla guida di una Toyota Tundra pick-up  con un amico quando ha usato delle luci della polizia false sopra il pick-up per fermare una macchina davanti a loro.
Ma non hanno avuto fortuna,la macchina era occupata da due agenti in borghese   sm85