Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - alex

1276
Drive in / Estremismo ambientalista
« il: 21 Gennaio 2013, 08:23:55 »
Qui siamo veramente a livelli da ricovero. Ma se disquisiscono tanto bene su argomenti immaginari, creandosi anche terminologie criptiche che impressionino i pensieri deboli, rischiano pure di avere successo.

La Scienza parla chiaro: “Il sistema Haarp e le armi scalari, diminuendo l’elettronegatività negli uomini, impediscono che questi possano assorbire protoni dal cosmo e dalla luce del Sole.
Queste armi inibiscono la vitalità negli uomini, condizionano la mente e accrescendo il disordine entropico che li circonda; creano un ristagno e una contrazione energetica per il controllo neurologico di massa. Le antenne di H.A.A.R.P. bombardano e riscaldano la ionosfera generando basse frequenze elettromagnetiche che rimbalzano sulla terra, penetrando ogni essere vivente ed ogni oggetto inorganico. L’H.A.A.R.P. genera forti impulsi nella banda Ulf ed Elf”.

Le scie chimiche sono un sistema-arma a radio-onde scalari che usa campi magnetici artificiali, energia plasmatica e fisica della risonanza, radio onde polarizzate per disconnettere il legame tra materia, energia e informazione.

Le scie chimiche sono armi genetiche costituite da nano-particelle di metalli iper-conduttori funzionanti come trasponder per il sistema Haarp, la più avanzata tecnologia militare di armi a radio-onde. La modificazione molecolare della ionosfera altera l’equilibrio protettivo della terra, causando una caotica instabilità dissonante.

Sono armi disumane, definite tali dalla Stessa Nato, nel contesto delle trattative strategico-militari sul nucleare, chimico e battereologico.

E’ una strategia integrata di guerra mentale e ambientale.
Questo intenso e penetrante bombardamento radio-attivo ha effetti devastanti in particolare sul ciclo del carbonio, sul sistema immunitario e sulle funzionalità della ghiandola pineale, causando disgregazione dei processi mentali.

Manipolando frequenza, forma d’onda, velocità ed impulso si può produrre un’elettro-anestesia generale, un elettroshock capace di interrompere le funzioni mentali e fisiche.
La Luce è Vita. Schermare il sole con nuvole artificiali di metalli vìola l’integrità fisica di uomini animali e piante.

Il Sistema Nervoso Centrale è immerso, come il Pianeta in un ambiente elettromagnetico naturale, in cui la frequenza della risonanza della ionosfera è quasi uguale a quella del cervello umano.

Spezziamo la congiura del silenzio. Denunciamo l’omertà di pseudo verdi ambientalisti, la collusione mafio-massonica di istituzione e partiti politici di fronte all’evidenza del fenomeno, denunciamo i vertici politico- militari di alto tradimento ed ecocidio. Alziamo la testa e difendiamoci da questo progetto criminale che cercano di tenerci nascosto.
Mirafiori Sud
Torino IT
7/1/2013


Ma cosa sono queste scie chimiche?  Queste  sm470


1277
Officina / Concetti di base per la manutezione
« il: 17 Gennaio 2013, 15:17:58 »

1279
Comunicazioni / Si sta estinguendo anche l'Emilia Romagna!
« il: 15 Gennaio 2013, 19:50:21 »
Stanno per fare la fine dei Veneti, non se lo meritano!
http://www.enduroterapia.com/Enduroterapia/Home.html
Il progetto REER (Rete Escursionistica dell'Emilia Romagna) di fatto proibirà ogni tipo di attività fuoristrada a mezzi motorizzati, su tutti i percorsi che saranno inseriti in tale rete. La legge bandirà definitivamente Enduro, Trial, Quad e 4x4 da tutta la regione.
Inoltre, visto che saranno vietati tutti gli sport considerati pericolosi, anche mountan bike e downhill saranno a forte rischio.

Cito dalla pagina linkata:


La discussione in commissione avverrà il 4/2/2013 e la legge sarà approvata entro l’aprile di quest'anno.
Occorre affrettarsi!


Scarica dal link qui a sinistra il pdf contenente il progetto di legge.
http://www.enduroterapia.com/Enduroterapia/Home_files/REER.pdf
Scarica anche la lettere del sindaco di Bedonia (PR)  http://www.enduroterapia.com/Enduroterapia/Home_files/Comune%20Bedonia%20per%20legge%20reg%20sentieri.pdf e, se puoi, contatta i responsabili del motoclub a te più vicino e con loro coordinati per farne fare una simile al tuo sindaco.

Occorre fare un censimento urgente raccogliendo i nominativi di tutti gli amatori che praticano fuoristrada. Quest’elenco servirà ai delegati che cercheranno di far valere i nostri diritti nella commissione del 4/2 per dimostrare che non siamo quattro gatti ma molto più numerosi dei turisti pedonali che con questa legge si vogliono tutelare ed agevolare.


Manda una mail a info@enduroterapia.com con:

Nome e Cognome

Comune di residenza

Fuoristrada praticato (es. enduro, trial, quad, 4X4, ...)

email (facoltativo)

cellulare (facoltativo)


Aiuta a farci avere anche i nominativi dei tuoi compagni di avventura, anche in un’unica mail assieme ai tuoi dati.
Spargi la voce a tutti quelli che conosci e amano il nostro sport!
Chi utilizza facebook mandi a tutti i suoi contatti/amici il link a questo sito, avvertite tutti i cacciatori e tutti quelli che la pensano come noi.

In alternativa puoi compilare il form che trovi nella pagina linkata
(dopo aver compilato e premuto invia, sarete ridiretti ad un sito in lingua inglese per l’invio dei dati gratuito, premere sul tasto “continue>>” e successivamente su “Return to Website>>”).

Se tutto si concluderà correttamente vedrete una pagina di conferma dell’avventua ricezione dei vostri dati.

Dai, azione e conferma qui di seguito, mi aspetto un sacco di commenti ma ancor più fatti sm472

1280
Notizie e curiosità / Già un anno!!
« il: 15 Gennaio 2013, 14:38:46 »
 :73:


1281
Altre moto / Le 10 moto da donna
« il: 15 Gennaio 2013, 14:16:58 »
ma potrebbero anche essere da ragazzi, o magari perfino da...fantini?  :arar:

http://www.pianetariders.it/2013/01/le-10-moto-piu-adatte-alle-donne-secondo-pianetariders-it/28452

La vostra decina ideale quale sarebbe, coincide, in tutto o almeno in parte?

1282
Fotografia / I Motofurgoni
« il: 14 Gennaio 2013, 18:19:21 »
Secondo voi è troppo? Poco? Giusto?


1284
Filmati e foto / Ce lo dice Taddy!
« il: 12 Gennaio 2013, 11:59:42 »
Ora che l'ha spiegato, è tutto chiaro e sarà tutto una stupidaggine  :arar:

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=tEqeqEQKZqs

1285
Filmati e foto / Kiffa, 11 gennaio 2005
« il: 11 Gennaio 2013, 10:32:23 »
Non ti dimentichiamo, Fabrizio!





http://www.youtube.com/watch?v=oxECV-Yf8cU

1286
Filmati e foto / Ma che, rivestono la Nuda?
« il: 10 Gennaio 2013, 15:14:15 »
Foto rubata al salto oggi nel varesotto. Il motore pare il BMW 800, il moke-up lo riconosco come simile a quelli che vedevo girare attorno a Monaco l'anno scorso (Serie 3, 1200GS water-cooled...). Stanno sfornando la intermedia anti-maggiorate?


1287
Racconti & aneddoti / Valery # 101
« il: 09 Gennaio 2013, 00:06:22 »
Valeriy #101



Valeriy Dotsenko, tredici anni, promessa del motocross europeo, morto a Kirovograd durante una gara del campionato ucraino...poche righe in inglese lette lunedì sera, la solita mano che ti strizza lo stomaco e le parole vuote messe come stato su FB, le stesse che tutti noi scriviamo quando un crossista se va...RIP, ride in peace, corri in pace.
Mi aspettavo di relegare immediatamente questa tragedia nell'angolo speciale della mia mente in cui chiudo le cose dolorose ma non troppo vicine, le tengo sigillate perchè non si trasformino in paura per mio figlio e le persone che amo.
Dopo poco i nomi senza volto diventano sbiaditi, gli incidenti statistiche e tutto ricomincia a fluire...
Ma con Valeriy non ha funzionato, non lo conoscevo eppure non riuscivo a lasciarlo andare.
Poi ho capito.
... Fotografare per me è qualcosa di magico, le tracce delle vite che inquadro rimangono sempre impigliate nel mio inconscio.
Ho aperto il computer ed ho aspettato di incontrarlo.
E all'improvviso eccolo, fra le foto scattate al Mundialito soltanto un mese fa...
Cappellino rosso e gambe magrissime, un po' storte, ginocchia segnate da vecchie ciccatrici, uno scugnizzo biondo come il grano.
Cerco in quel bambino, pallido anche in agosto, i segni delle cose straordinarie che sa fare, ma non vedo nulla.
I crossisti sono una strana razza,.
I cuccioli che vanno in moto lo sono ancora di più, non hanno fisici da atleta e spalle larghe, nascondono i superpoteri nei caschi e nei guanti,così noi ,che non sappiamo sognare, non possiamo riconoscerli e trattenerli a terra.
Sfoglio il mio album e lo ritrovo ancora, fra centinaia di persone frastornate e felici. Lo sguardo serio mentre porta la bandiera della sua patria.
Ha la solennità che solo i bimbi sanno mostrare, perché ancora ci credono nelle bandiere e negli eroi e forse sanno che gli eroi sono proprio loro.
Lo vedo di nuovo, trasfigurato questa volta.
La fragilità nascosta sotto le protezioni, mentre vola sui doppi,la figura esile e la moto di traverso sul salto dell'arrivo, come sfondo il pubblico ammirato.
Ora ho ritoccato questa immagine, ho lasciato che i colori li prendesse tutti lui, quando muore un bambino il mondo resta attonito e nero.
Poi una foto mossa, un frammento di vita che avevo scartato... piegato in curva, quasi a toccare terra e ancora quegli occhi, trasformati dalla gara, occhi adulti, abituati a cadere e rialzarsi...perchè questo ti insegnano quando vai in moto, rialzati, rialzati sempre, con il corpo rotto e l'anima ammaccata.
Lo guardo in questo scatto sfuocato e penso a quanta polvere e fango, fatica e coraggio ci sono stati in questi 13 anni.
Penso alle ossa rotte, alla passione che ti fa dimenticare stanchezza e dolore.
Sovrappongo i suoi occhi a quelli di tutti i crossisti che conosco, c'è la stessa luce,la stessa scanzonata convinzione di poter volare al di là e al di sopra, la stessa ostinazione che li spinge, un centimetro dopo l'altro, a chiudere un salto, a limare un secondo...
Infine l'ultimo scatto, lontano dalla pista e dal paddock vip, dai motorhome esagerati, dalla chiassosa superiorità degli americani e dalla forzata professionalità delle maglie azzurre.
Inginocchiato per terra, ai piedi di un camper vecchissimo, un bambino lava il suo casco, prende l'acqua da una tanica blu e lo pulisce accuratamente, poi lo lucida, a lungo...come se fosse la cosa più preziosa della sua vita, la corona di un re.
Ricordo di essermi fermata con un groppo alla gola e di avere congelato l'emozione in una foto.
Ora che a quel volto ho dato un nome, riguardo quell'istante e piango.
Piango per lui.
Piango per chi ha dentro la stessa passione e si massacra in campetti maltenuti, per uno sport che non gli darà mai né popolarità né ricchezza.
Piango per sua madre e per lo strazio di tutte le madri.
Piango perché di questo piccolo campione nessuno parlerà e anzi, qualcuno arriverà a pensare che se lo sia meritato.
Ho asciugato le lacrime.
Poi ho scritto queste parole per Valeriy, che non si rialzerà mai più, e per i pochi che possono comprendere che Dotsenko #101 è morto a 13 anni in nome di un amore che lo ha fatto sentire follemente vivo.
Io, questa volta, non voglio dimenticare e ogni tanto, nelle sere come questa, guarderò le foto e vedrò un bimbo biondo che ora sa veramente volare.

[Paola Calonghi]

http://www.youtube.com/watch?v=Ir6tPiubEmY

1288
Drive in / Ho girato il mondo, io!
« il: 08 Gennaio 2013, 23:36:28 »

1289
Notizie e curiosità / Sei come la mia Moto
« il: 07 Gennaio 2013, 16:50:12 »


Storie d'amore tra uomini e motociclette

"I motociclisti si somigliano tutti ma a loro non devi dirlo mai. Individualisti, solitari, fratelli di una stessa stirpe di antichi cavalieri, attraversano su due ruote il mondo diviso tra cielo e asfalto e tutto il resto non esiste. Casco e tuta sono l'elmo e l'armatura con cui affrontare i loro draghi: i camion. Le loro donne sono amanti da stringere a se soltanto quando il vero grande amore dorme in garage. Sette racconti che puzzano di benzina, scritti col vento in faccia per raccontare viaggi che forse non farete mai, sicuramente mai nello stesso modo, perché per un motociclista anche solo l'accensione è ogni volta unica."

Data stampa: 00/2012
Argomenti: Racconto
Pagine: 160
Formato: 17 x 12 x 1 cm
Lingua: Italiano
Rilegatura: Brossura
Prezzo di vendita: 12.00 €