Autore Topic: Lavoretti vari su una Beta Evo  (Letto 3699 volte)

Offline bishop

  • Newbie
  • *
  • Post: 48
    • Mostra profilo
Re: Lavoretti vari su una Beta Evo
« Risposta #15 il: 09 Dicembre 2019, 18:59:02 »

Complimenti per come hai preparato il Beta.
Sono le stesse cose che farei se acquistassi un Evo.
Grazie anche per il fatto, dopo tanto tempo , di aver aperto un post
inerente il motoalpinismo.

Ciao a tutti

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7525
    • Mostra profilo
Re: Lavoretti vari su una Beta Evo
« Risposta #16 il: 09 Dicembre 2019, 19:25:28 »
Bravo Enzo!
Mettere a punto la moto, soprattutto le sospensioni, cambiano radicalmente le reazioni soprattutto alla EVO che ha il telaio rigido.
Quando avevo la EVO 2017 volevo montare le TECH che avevo in casa però dovevo cambiare le piastre e ho lasciato stare ma ci volevano.

Offline il pratese

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 445
    • Mostra profilo
Re: Lavoretti vari su una Beta Evo
« Risposta #17 il: 10 Dicembre 2019, 08:56:44 »
Ciao ti consiglio per guida migliore e spalle cambia manubrio originale Beta io col Renthal fat bar ho risolto per la frizione prova a sentire Mototekna o se vuoi spendere di più c'è quella di Bosi
Mi hanno appunto parlato bene di quella di Mototekna , hai dei riscontri diretti?

Della loro professionalità e bravura si per quanto riguarda nello specifico della frizione no ne parlano bene e il costo che io sappia è sui 200 euro quindi abbordabile mentre quella Bosi si va sopra i 500 perchè cambia completamente tutto

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8727
    • Mostra profilo
Re: Lavoretti vari su una Beta Evo
« Risposta #18 il: 11 Dicembre 2019, 06:15:15 »

Complimenti per come hai preparato il Beta.
Sono le stesse cose che farei se acquistassi un Evo.
Grazie anche per il fatto, dopo tanto tempo , di aver aperto un post
inerente il motoalpinismo.

Ciao a tutti
Diciamo che sono sono stati soldi spesi bene , la moto sembra veramente un altra . Io sono innamorato del motore Beta , nonostante il fatto che sia datato e che le sue dimensioni rispetto agli altri siano " importanti" è non ultimo  la messa in moto a sinistra rimane a mio giudizio uno dei migliori per il motoalpinismo . Affidabile , parte sempre è con una erogazione bella piena , rimane la pecca della frizione , ho provato una Sherco '20 è la differenza è imbarazzante, chissà se uscirà questo fantomatico motore ad iniezione , mah ! Per quanto riguarda la ciclistica tra la base è la Factory non vedo questa grande differenza , cambiano si delle cose tipo taratura è leveraggio post. , ma alla fine è sempre lei , non vanno male ma il confronto con le altre è evidente . Anche dei particolari tipo il parafango anteriore che fa anche da archetto per le piastre sa di risparmio , se si monta un archetto con un altro parafango di nota la differenza ( anche di qualità plastiche) . Comunque dai , anche se grezza rispetto alle altre rimane sempre un riferimento , non per niente è la più venduta . Una operazione del genere a mio parere ha senso se si trova un usato  " nuovo " , i soldi risparmiati si mettono in upgrade è il divertimento c'è tutto.
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Nitro " la bomba"

Offline nonnomiki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1858
    • Mostra profilo
Re: Lavoretti vari su una Beta Evo
« Risposta #19 il: 12 Dicembre 2019, 13:59:37 »
per non parlare della reperibilità e costi ricambi....si trovano anche dal tabaccaio sotto casa, vabbè io sono un filo "di parte"  :arar: :arar: :arar:
...Da buon pensionato....tengo il GIUSTO!!!! Cellerato!!!!!   Beta Evo Factory 3002t M.Y.2015   Beta Alp 200