Autore Topic: Test 4Ride 2018  (Letto 10832 volte)

Offline ilario

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2859
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #15 il: 21 Maggio 2018, 10:56:17 »
Non mi piace!
Esteticamente fa cacccare!
Con quello che costa potevano impegnarsi un poco e presentare una moto esteticamente piu' accettabile.
Mi sembra una moto assemblata con gli avanzi di magazzino.
Mi tengo la mia 4rt .

Offline il pratese

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 438
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #16 il: 21 Maggio 2018, 12:02:07 »
a me piace penso sia una ottima moto da fuoristrada/trial anche impegnativo senza esagerare la vorrei nel mio garage, omologare una moto da fuoristrada puro due posti penso sia impossibile oggi in quanto richiesto ABS e anche traction control 

Offline roy8

  • Newbie
  • *
  • Post: 34
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #17 il: 21 Maggio 2018, 12:54:21 »
Per quanto riguarda l'omologazione per 2 persone , so che è più difficile (mi pare che anche le nuove alp 200 e 400 la abbiano persa  :SAD:) Sarei curioso di sapere se la SCORPA T.RIDE /SCHERCO X RIDE /BORILE MULTIUSO ,sono ancora omologate per 2 persone ?
Suzuki DRZ 400 S
GasGas 250 Contact
Sym Joymax 300 z

Offline bibo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2727
  • Bello e Bannato
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #18 il: 21 Maggio 2018, 13:12:43 »
Se ho capito bene quello che mi hanno detto alla stand Beta all'EICMA 2017 il problema è che per l'omologazione Euro4 l'unico escamotage per evitare ABS obblgatorio o (orrore!) frenata cobinata è l'omologazione monoposto. Quindi tutte le vecchie offroad non dotate e non dotabili di ABS che rano omologate biposto  sono stat "rioomologate" monoposto.

Ciao!

Bibo

In ordine di apparizione: TA600+K640AdV+K690E+TRide290+2*(Alp200)+Freeride250F+K790Adv

Offline Hunter

  • Full Member
  • ***
  • Post: 111
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #19 il: 21 Maggio 2018, 18:17:52 »
BORILE MULTIUSO,
Boh, a  me i due posti non mi interessavano e quindi non ho approfondito,  a memoria erano biposto, tanto che ci sono i poggiapiedi per il secondo passeggero. 

Non so se quelle che stanno producendo adesso con i telai che erano in magazzino siano omologate per 2 o meno. Posso chiedere.

Ho letto che ci sarà comunque una Multiuso 2.0 e qualche cosa d'altro sul piccolo in presentazione EICMA 2018 e produzione e vendita 2019. Quindi è tutto da decidere e vedere.

Ma se la mia BM-T98 è omologata per due, cambia la legge e non è più omologata?  mi suona male.
« Ultima modifica: 21 Maggio 2018, 18:19:59 da Hunter »
Best Regards
Stefano.

Offline bibo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2727
  • Bello e Bannato
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #20 il: 21 Maggio 2018, 18:40:06 »
No, come sempre, a meno di "blocchi del traffico", le moto omologate con norme precedenti non hanno problemi.
E' sulla vendita del nuovo che i veicoli devono ripettare le nuove normative. E non solo, dal 2020 le norme cambiano ancora, rendendo obbligatorie definitivamente, ad esempio, le prese OBD sulle centraline. In pratica, nel 2020 i vincoli omologativi sararanno tali da rendere non vendibili tanti modelli, specie quelli ancora a carburatore. A meno, ovviamente, di usare le "quote deroga" che ogni azienda secondo vari critiri ha disposizione. Ma una azienda userà le "quote deroga" per i suoi modelli di punta o più remunerativi. Per questo vedo difficile che la serie Alp venga venduta oltre il 2019 usando le deroghe. Forse si potrebbe salvare la Alp 200 se usassero, oltre che al motore, anche l'iniezione attualmente montata sul Suzuki VanVan 200.

Borile, visto i pochi veicoli prodotti annualmente, probabilmente rientra in una fascia in cui forse potrà produrre tutti i veicoli in deroga alle norme anti-inquinamento.

Ciao!

Bibo
In ordine di apparizione: TA600+K640AdV+K690E+TRide290+2*(Alp200)+Freeride250F+K790Adv

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7492
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #21 il: 22 Maggio 2018, 13:45:11 »
Domanda: puoi chiedere in red moto quanto costa un kit sovrastrutture per far diventare una cota una 4 ride?
L'eventuale modifica al cambio?
Le sospensioni della 4 ride sono molto più scarse della 4rt?
Kermit, penso sia una operazione alquanto onerosa e non so se possibile.
Se pensi che la 4RT base costa sui 6500 € e la 4Ride ne costa 8.000 deduci tu quale possa essere il costo del kit.
Le sospensioni non sono male, vanno messe a punto, come spesso capita con le moto, il SAG è d'obbligo e poi in base alle proprie esigenze si regolano compressione e ritorno.
Se vuoi questa moto è meglio prenderne una usata...fai prima e spendi meno.

sai che io al nuovo non penso mai!
però una 4rt parte dai 3/4000€ con componenti al top... se con 800/1000€ la trasformi... con meno di 5000€ hai una moto perfetta...
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7396
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #22 il: 22 Maggio 2018, 14:00:26 »
sai che io al nuovo non penso mai!
però una 4rt parte dai 3/4000€ con componenti al top... se con 800/1000€ la trasformi... con meno di 5000€ hai una moto perfetta...

A 5000 € ci sono delle 4Ride 2016/2017, qualcuna l'avevo vista con meno di 500 km

Offline Hunter

  • Full Member
  • ***
  • Post: 111
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #23 il: 22 Maggio 2018, 14:19:35 »
credo che stia studiando i nuovi modelli anche per essere in regola con le nuove disposizioni. Almeno ho capito così nella dichiarazione di intenti legata alla nuova amministrazione.
Best Regards
Stefano.

Offline Simo75

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 424
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #24 il: 23 Maggio 2018, 18:10:16 »


Rimando dei giudizi più circostanziati quando faremo (se riesco a combinare con SIMO75) la comparativa con la Free Ride 250 2T.

cià cià alura quando usciamo?

Offline dllgrg

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 52
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #25 il: 27 Maggio 2018, 00:11:28 »
Domanda: puoi chiedere in red moto quanto costa un kit sovrastrutture per far diventare una cota una 4 ride?
L'eventuale modifica al cambio?
Le sospensioni della 4 ride sono molto più scarse della 4rt?
Kermit, penso sia una operazione alquanto onerosa e non so se possibile.
Se pensi che la 4RT base costa sui 6500 € e la 4Ride ne costa 8.000 deduci tu quale possa essere il costo del kit.
Le sospensioni non sono male, vanno messe a punto, come spesso capita con le moto, il SAG è d'obbligo e poi in base alle proprie esigenze si regolano compressione e ritorno.
Se vuoi questa moto è meglio prenderne una usata...fai prima e spendi meno.

sai che io al nuovo non penso mai!
però una 4rt parte dai 3/4000€ con componenti al top... se con 800/1000€ la trasformi... con meno di 5000€ hai una moto perfetta...

Ecco il costo del Kit di upgrade :

https://www.ebay.it/itm/MONTESA-4RIDE-FULL-KIT-PARTS-MONTESA-4RT-NEW-MONTESA-4RT-CHANGE-TO-MONTESA-4RIDE-/182228806638


Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8562
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #26 il: 07 Ottobre 2018, 10:53:16 »
Mah, io rimango dell'idea che la 4 Ride è una " Boiata" , opinione ovviamente personale.
Va bene , anche questa volta ho toppato nei giudizi , come sempre bisognerebbe evitare di esprimere opinioni su ciò che non si conosce . Ieri ho provato la 4Ride di Aldo sui percorsi della mia zona ( ho adottato la tecnica che ho sviluppato con Lamberto , si chiede all' ignaro possessore se si può salire sulla moto , poi se si può accendere , sucessivamente si esclama ad alta voce  " va là che gnocca che sta passando " , a questo punto si ingrana la marcia e si scappa nel bosco  :arar:) , la moto come sempre essendo  prodotta dalla Honda  è rifinita e assemblata ottimamente . La messa in moto sulle prime mette in difficoltà , sopratutto per i diversamente alti come me , credo che come al solito ci si abitui in fretta , anche perchè la moto si avvia subito senza problemi . Lasciata la mia GG nelle mani di Aldo siamo partiti e devo dire che questa moto invita a dare il gas , abbiamo fatto un pezzo in salita che si fa durante la Mulatrial e nello stretto la moto si è comportata bene , il passo corto la rende molto agile nelle curve e ovviamente si arrampica bene , bisogna solo darlgli fiducia  e lei sale , come al solito il suo potenziale e ben più alto di schiappe come il sottoscritto . Durante la prova però non ho guidato in maniera trialistica ( trialista io? sm453)   , ho guidato con il sedere quasi appoggiato sulla parte posteriore della sella come facevo con l' enduro e i gradini li superavo in maniera " cinghialesca " , sarà stata la sella oppure la sua altezza ma mi è venuto spontaneo guidare così . Il motore è il classico Honda trial che che spinge in maniera lineare è ti permette di fare strada , il telaio è il medesimo del trial per cui una certezza , le sospensioni invece non mi hanno fatto impazzire , la forcella  Tech mi è sembrata troppo dura , ma la moto ha poche ore di lavoro , per cui bisognerebbe che si sleghi un pò per veder se migliora , anche il mono che è uno Showa trial ( originale R16V )  ha una taratura troppo frenata  per i miei gusti , le gomme erano a 0,5 bar per la Dunlop posteriore e 1 bar per quella anteriore da enduro che credo che per un uso misto siano l'ideale  per viaggiare tranquilli . La comprerei dopo questa prova ? Si . La comprerei al posto del trial ? No , ma se avessi la possibilità la metterei volentieri in garage perchè ti permette di fare un pò di tutto in relativa tranquillità , ovvio che non farà bene tutto ma questo è il solito pregio/difetto di questo genere di moto ( parlo sempre per il mio livello, in caso di manico cambia tutto ) . Però se si gira in compagnia devono essere tutti muniti di motot di questa categoria , altrimenti  se si gira con enduristi oppure trialisti di un certo tipo si rimane fregati . Metto qualche foto fatta  cercavo di salire sui muretti , il resto della prova è stata fatta in un sentiero con terreno smosso  largo circa un metro  , nella parte finale salita  con gradini di rocce , purtroppo la qualità e pessima , mi scuso .


Aldo sorridente prima che gli rapissi la moto







« Ultima modifica: 07 Ottobre 2018, 10:57:55 da Enzo »
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R 3

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8562
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #27 il: 07 Ottobre 2018, 17:00:07 »


Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R 3

Offline dllgrg

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 52
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #28 il: 07 Ottobre 2018, 19:04:08 »
In questi giorni ho fatto montare il Full power kit.
Costo: 150 €. + IVA.
Lavoro del meccanico: 2 ore.

Come prevedibile le prestazioni sono aumentate,
così come il rumore.
La potenza non posso misurarla a occhio,
ma si sente.
Idem il rumore,
ma fortunatamente aumenta solamente quando si apre il gas,
quindi è possibile attraversare i centri abitati al minimo senza dare troppo fastidio.
La velocità è l'unico parametro misurabile,
avendo ancora il tachimetro originale.
Prima non superavo i 90 Km/h;
ora arrivo ai 120.
Il consumo mi sembra simile a prima:
faccio più di 20 km. con un litro su strada asfaltata.

Visto che della velocità massima non mi interessa nulla,
pensavo di cambiare i rapporti della trasmissione finale,
rendendoli più corti.

Ora sono 10/41.

Cosa potrei montare ?
Quanto costerebbe l'operazione (materiale e lavoro ) ?
Cambierebbe molto ?

« Ultima modifica: 07 Ottobre 2018, 19:06:53 da dllgrg »

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8562
    • Mostra profilo
Re: Test 4Ride 2018
« Risposta #29 il: 07 Ottobre 2018, 19:29:14 »
I rapporti mi sembravano giusti , io spenderei dei soldi piuttosto per migliorare la sospensioni.
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R 3