Autore Topic: la bmw si cinesizza!  (Letto 2410 volte)

Offline diegog

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4549
    • Mostra profilo
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #15 il: 10 Settembre 2012, 21:57:18 »
Qualche mese fa ero a Varese per lavoro (il mio albergo era letteralmente a due passi da Schiranna, non più di 300 metri dalla sede della MV Agusta) e ho conosciuto un paio di collaudatori della Magneti Marelli che stavano facendo dei test proprio sulle nuove Husqvarna. Mi dicevano che stavano provando un nuovo modello che doveva uscire nel giro di pochi mesi, e che li stavano sollecitando a concludere in fretta le mappature definitive delle centraline.
Io pensavo che questi modelli sarebbero stati costruiti sulla sponda opposta del Lago di Varese. Sapere che invece saranno assemblate in Cina non è esaltante...

mah non saprei...  forse  è meglio,  data la  mancanza assoluta di serietà nel servizio post vendita, e il pessimo assemblaggio dei componenti...

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29619
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #16 il: 10 Settembre 2012, 22:20:42 »
Risale all'anno 2006 la decisione strategica di BMW di affidare al partner Chongqing Loncin Industry (Group) Co., Ltd., a partire dal 2009, la produzione del bicilindrico denominato F650/800GS, che rimpiazza anche nel nome il vecchio monocilindrico che da allora prenderà il nome di G650GS.
Un po' un casino per svicolare tra le sigle che specie agli europei che comprano quello che c'è scritto, e non in effetti quello che veramente è, trovano fuorviante, ma per fare chiarezza basta pensare che il nuovo 650 è bicilindrico, ed altro non è che una deborizzazione (detuning) dell'800 bi-parallelo frontemarcia fino a poco fa prodotto da Rotax (type 804).
Il resto della moto viene tuttora assiemato in Sassonia, dal momento che i motori arrivano già assemblati in casse. Il programma, nonostante i ritardi, è stato avviato in modo completo.

Fonte:  SinoCast China Transportation Watch Via Thomson Dialog NewsEdge - CHONGQING


Il motore Husqvarna invece, per quanto ne so, dovrebbe essere in produzione da parte di Kimco.

Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7540
    • Mostra profilo
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #17 il: 10 Settembre 2012, 23:45:12 »
devo chiedere ai due cinesini che stanno testando il materiale in ditta, se conoscono il produttore,e se e' gente seria!
 :arar: :arar: :arar:
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina

sgnaus

  • Visitatore
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #18 il: 11 Settembre 2012, 09:54:19 »
comunque non prendiamocela coi cinesi, se è vero ciò che mi è stato detto, qualche anno fa (4 o 5) la nota ditta lafranconi si rifiutò di produrre gli impianti di scarico della bmw perché la bmw chiese investimenti volti a garantire un determinato standard e la lafranconi disse no
ammesso che sia vero, visti i numeri che sfornano i tedeschi, è stato un autogoal di dimensioni cosmiche
 smcon

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29619
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #19 il: 11 Settembre 2012, 13:57:25 »
E comunque i cinesi che fanno quei motori non sono quelli che smartellano un pezzo seduti nella polvere a gambe larghe. Abbiamo spesso un'idea molto distorta e prevenuta, nei confronti della Cina. Specie se i reparti sono avviati col know-how di gente dell'Elica.
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

gianni

  • Visitatore
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #20 il: 11 Settembre 2012, 14:27:40 »
dubito che i cinesi che producono i motori delle BMW siano gli stessi che vendono bolle di sapone avvelenate

http://www2.lastampa.it/2012/08/07/cronaca/bolle-di-sapone-made-in-china-infette-ricoverati-in-ospedale-due-bambini-Qer9yGJf3Ev8OkMsNtdoZI/index.html

...non c'è bisogno di avere un BMW in garage per capirlo...a meno che gli indiani non distribuiscano oppio a chi compra arancione :arar:

sempre con dubbia amicizia!  sm444

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29619
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #21 il: 11 Settembre 2012, 14:34:56 »
dubito che i cinesi che producono i motori delle BMW siano gli stessi che vendono bolle di sapone avvelenate

appunto.
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline ilario

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2861
    • Mostra profilo
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #22 il: 02 Ottobre 2012, 10:46:40 »
Questa discussione e' il segno di quanto provinciali siamo nel nostro paese.
Il centro economico e produttivo non e' piu',da molti anni,l'Europa e tanto meno gli U.S.A.
Basta girare un poco il mondo per capire quanto siano cresciuti quei paesi che noi continuiamo a considerare
Terzomondo.
Ci basterebbe considerare con maggior serieta' quanto di tutto cio' che ci circonda ed utilizziamo viene prodotto
da noi o ci arriva da questi Paesi.
Anche i marchi piu' blasonati non riescono piu' a commerciare e produrre i loro prodotti senza l'apporto di
meccanica,elettronica,tessile e componentistica varia proveniente da loro.
Scelte dettate non sono dal prezzo ma sovente dalla qualita' e dalla ricerca ,che loro fanno e noi no.
Assistiamo sempre piu' spesso ad una inversione di tendenza,siamo Noi ad esportare verso Loro.
Se ,solo pochi anni fa,mi avessero detto che buona parte del mio fatturato sarebbe finito in Asia avrei chiamato
uno psichiatra e fatto ricoverare il mio interlocutore.

sgnaus

  • Visitatore
Re: la bmw si cinesizza!
« Risposta #23 il: 02 Ottobre 2012, 14:58:43 »
@ilario: ma sì hai sostanzialmente ragione, però non siamo gli unici a credere al made in "casa nostra", questa cosa è titipica un po' di tutta l'europa e mentre i francesi vorrebbero che tutto fosse francese, i tedeschi lo vorrebbero tedesco, gli inglesi idem come sopra e idem pure per gli americani (usa). ma è un modo di pensare comprensibile, del resto fino a ieri tutto si produceva in occidente con una perizia maturata nel tempo.
certo che comunque dobbiamo cambiare modo di pensare, al giorno d'oggi se guardiamo i dati di vendita per esempio delle auto, scopriamo che in questo periodo di bagni di sangue, gli unici che crescono nel 2012 sono quelli della kia, con un bel + 45% nel periodo gennaio / luglio, mentre nello stesso periodo vw registra il -17.90%, fiat il -20%, audi il -15% e renault il -26%