Autore Topic: Liceità delle modifiche dell'impianto frenante  (Letto 5866 volte)

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29862
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Liceità delle modifiche dell'impianto frenante
« il: 28 Settembre 2010, 13:43:36 »
evviva l'Europa. Ci avrà anche portato l'Euro3 con mappature asfittiche, terminali di scarico tipo barbecue, misele magre da paura, però ogni tanto anche qui in banania republic siamo costretti a recepire qualche normativa più libertaria

Da poco tempo (il 5 agosto di quest'anno, con entrata in vigore dello stesso venerdì scorso 24 settembre) è toccato alla possibilità, per i possessori dei motocicli, di apportare modifiche migliorative all'iampianto frenante, sostituendo quello originale con altro aftermarket,  purchè detti impianti sostitutivi siano omologati per il motociclo in questione e siano stati installati correttamente. Fatto questo, basterà recarsi alla Motorizzazione per la verifica e la annotazione della modifica sulla carta di circolazione. Rilevante il fatto che gli uffici MCTC dovrano procedere al mero rilevamento di conformità, sulla base della documentazione presentata, senza intervenire in modo ispettivo e quindi sindacando in modo arbitrario.

Qui il testo del decreto in questione:
http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=1&datagu=2010-09-09&task=dettaglio&numgu=211&redaz=010G0171&tmstp=1284455060652
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline ilario

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3092
    • Mostra profilo
Re: Liceità delle modifiche dell'impianto frenante
« Risposta #1 il: 09 Ottobre 2010, 16:15:54 »
Bene!
Lentamente ma anche noi ci moviamo.

Claudio.

Offline Daviz

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1065
  • Brianza
    • Mostra profilo
Re: Liceità delle modifiche dell'impianto frenante
« Risposta #2 il: 07 Luglio 2015, 22:35:47 »
Secondo voi quanti grandi produttori esteri si prenderanno la briga di omologare il kit x per la moto y?
Come per il decreto cerchi auto è un passo avanti e uno e mezzo dietro... Imho.
La mia moto è differente...