Autore Topic: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?  (Letto 49622 volte)

giulio

  • Visitatore
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #45 il: 18 Novembre 2011, 12:32:11 »
Giulio sai che ti stimo e ti rispetto ... ma nel tuo scritto parli sempre dei MC che si devono sbattere, che devono fare questo .. e quello .. e le persone .... etc. etc.

ma l'FMI che fa? perchè nn mi pare che supporti i MC nella richiesta di nuovi tracciati autorizzati, nè che imponga i Comuni a trovare dei percorsi autorizzati (così come dice la legge), nè che promulghi il famoso studio di impatto ambientale, nè, nonostante fossimo vicini e presenti, ci abbia minimamente CAGATO durante l'ultimo raduno di Alpette ......

e quindi?

I MC sono composti da persone iscritte a dette associazioni che si affiliano ad una federazione, la federazione ed i MC siamo noi che vi siamo iscritti quindi siamo NOI all'interno di questi organismi a:

organizzare eventi;
contattare i comuni per ottenere spazi e diffondere la conoscenza del territorio con gli enti organizzati (tutti ,gare e mulatrial)
pulire i sentieri e contribuire al governo del territorio
collaborare con i comitati regionali e spingerli affinchè dette cose portino al riconoscimento e alla modifica delle norme.

Io questo lo faccio e lo sto facendo ormai da ANNI nel contesto della FMI insieme a molti, così come fornisco supporto ai MC che me lo chiedono nella richiesta autorizzativa delle aree o dei percorsi.

Lo studio di impatto ambientale lo ha commissionato la FMI e lo rende disponibile ai MC affiliati, ovviamente, perchè ci sono organizzazioni che sviluppano attività ma non investono in queste cose quindi capisco che passare documentazione può essere inopportuno.

La FMI ha creato una commissione per gestire le problematiche del fuoristrada di cui ne faccio parte, Marcellino (il Presidente) sta cercando dei referenti locali nelle varie regioni per gestire i rapporti locali, ci sono i nomi per la Lombardia, il Piemonte e prossimamente ce ne saranno anche per le altre regioni.

Tutto ciò nei vari interventi del forum di mototrial l'ho scritto nel tempo, mi sembra di diventare logorroico a ripeterle ogni volta.

Certo si può fare sicuramente di più, la FMI sta stimolando l'ANCMA per gestire il problema delle targhe e i contatti con il ministero sono stati avviati, un DDL è stato depositato anni fa ma sapete benissimo che non c'è una maggioranza politica che possa sostenere nel dovuto modo determinate proposte.

Ad Alpette non so che cosa si dovesse fare e non so che cosa volevi si facesse, però credo che gli sforzi per migliorare il motoalpinismo debbano convergere verso un sistema che possa creare numeri e rappresentatività, si entra nelle associazioni e si collabora per muoversi verso determinate direzioni INSIEME e non divisi.

Solo così si può PROVARE a fare di più, magari non si ottiene nulla, vedi gli ultimi incontri con il CAI Bergamo, ci siamo visti gli abbiamo fornito delle proposte per vedere la discussione ma la cosa è finita lì e perseguono con le loro tesi ideologiche che non prevedono le moto in montagna.

Collaborazione con la pubbliche amministrazioni, si organizzano eventi, si referenziano e diventiamo risorsa allora sono queste che si muovono in nostra difesa quando qualcuno dice il contrario.

E' successo da me e da altre parti, però è accaduto perchè un MC (il mio, affiliato alla FMI) si è qualificato con i suoi referenti, ha pulito sentieri per anni, ha organizzato decine di eventi ed ora ha 70 km di percorsi autorizzati, quando dalla Provincia qualcuno ha cercato di mettere in discussione la cosa il sindaco è intervenuto a difesa del territorio che amministra.

Quindi i MC li fa la gente e la FMI è fatta dai MC e dagli iscritti, se vuoi cambiarla è all'interno che lo si fa, non da fuori.

ciao


Circus70

  • Visitatore
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #46 il: 18 Novembre 2011, 13:59:20 »
Sai già come la penso ma te lo ribadisco anche nel forum , dividersi tra associazioni non serve
a nulla, ci hanno provato su Soloenduro con l'AFI (e gli enduristi sono tanti
...) non hanno ottenuto nulla!

I trialisti sono meno degli enduristi che, tutti insieme sono meno dei
motociclisti in FMI (160.000 iscritti), e per ottenere modifiche normative ci
vuole tutta ...

Pensi che con i motoalpinisti solo si riesca ad avere una forza
rappresentativa, magari di più della FMI che è affiliata pure al CONI?

Io credo di no, l'unica cosa che vedo è collaborare a livello locale con la
FMI, con i vari MC per spingere i comitati regionali ed il livello centrale a
muoversi a nostro favore.

Io ho fatto così all'interno del mio mc della Superba di Genova (siamo 500
soci ...)

Più che un'associazione fonda una sezione di un mc, porta rappresentatività e
unisci i tuoi sforzi verso gli obiettivi comuni di cui parliamo su mototrial.

IL Valli è un buon esempio di collaborazione, stanno autorizzando molti
percorsi però lo fanno come MC e hanno persone che si dedicano  con passione
insieme.

Se tutti i mc fossero come loro, come il mio, come il gentlemen e come molti
altri avremmo più tracciati e saremmo meglio visti.

Però le persone e le situazioni non sono tutte uguali, so di centinaia di
percorsi autorizzati nascosti perchè chi li ha non vuole rischiare la
sovraesposizione ....

Con ciò non voglio scoraggiare nessuno, ho avuto esperienze dirette che si ottiene qualcosa (comunque un compromesso) aumentando le forze di un gruppo anzichè dividerle e che quel compromesso è una soluzione che non soddisfa tutte le esigenze salvo anni dopo capire che quella soluzione era la migliore ... con il senno di poi e quando si rischia di perderla!

ciao

Giulio si è fatto già una bella polemica là nell’ altro sito …… e mi sembra che può bastare ….. Credi veramente che i vari MC non abbiano spinto i vari comitati regionali a muoversi in loro favore quando spesso vedendosi cancellare date … solo perché qualcuno si è svegliato male …e andato in comune a protestare perché non voleva l ‘ evento ?
Oppure un interno MC si mobilita ….. il presidente ci mette la firma e la faccia per organizzare una gara di trial facendo attenzione a tutti i cavilli burocratici …… altro personaggio fa denuncia ….. il presidente perde due settimane tra avvocati uffici comunali ….perde la causa e deve risarcire un danno che non esiste …… qualcuno lo ha aiutato …… NO
E questa collaborazione ...... forse è a senso unico ...... ?
Qui non si tratta di dividere …… si tratta di cambiare una mentalità e un malcostume che accompagna la figura del motociclista …… e di conseguenza aiutare con qualcosa di concreto tutti i MC ad organizzare ...... troppo facili arrivare e criticare quando tutto e pronto ......
Mi prendi come esempio IL VALLI …… però lì hanno lavorato duro ma solo loro e non sono stati appoggiati da nessuno ….. l ‘ unione, la convinzione e l ‘ andare sempre avanti premia o nò ?

« Ultima modifica: 18 Novembre 2011, 14:06:02 da Circus70 »

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #47 il: 18 Novembre 2011, 14:05:10 »
….. l ‘ unione, la convinzione e l ‘ andare sempre avanti premia o nò ?

Si, senza discussione che tenga.
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline ilveromarcolino

  • Full Member
  • ***
  • Post: 153
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #48 il: 18 Novembre 2011, 14:48:40 »
Mi trovi d'accordo. Prima credibilità e poi diffusione.
La credibilità sta a noi costruirla e documentarla.

allora, .... c'è un Motoclub che ha dimostrato coi fatti che è possibile una integrazione non conflittuale con altre realtà montane.
Di credibilità li ce n'è da vendere mi pare dal momento che è verificabilissima.
Allora appoggiamo tutti questo motoclub e diffondiamo le sue iniziative.
Se questo motoclub diventasse, ad esempio, il primo motoclub italiano per numero di iiscritti pensate che il suo Presidente avrebbe difficoltà a scrivere a tutte quelle belle riviste e dire: "Raga mi serve che scriviate come siamo riusciti a fare sta cosa qua.... e mi serve che scriviate che si può fare da altre parti... e mi serve che lo scriviate anche il prossimo numero o quando leggete della prossima iniziativa talebana"

Il tutto senza dare un euro a chi sappiamo visto che non è stato capace fino ad ora.



M
"Al mondo ci sono le cose vere e ci sono le cose solamente supposte. Quelle vere lasciamole dove stanno, ma le supposte, dove le mettiamo le supposte?" Principe Antonio De Curtis

Offline diegog

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4549
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #49 il: 18 Novembre 2011, 14:52:44 »
intanto inizio a tesserarmi li, che mi pare  giusto.

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #50 il: 18 Novembre 2011, 15:03:57 »
Il tutto senza dare un euro a chi sappiamo visto che non è stato capace fino ad ora.

Glielo dai. E' club FMI... l'obolo della tessera lo incamerano  sm444
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Circus70

  • Visitatore
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #51 il: 18 Novembre 2011, 15:26:02 »
Io dico la mia ...... prendiamo sì come esempio da seguire il MC VALLI ...... ma non carichiamolo troppo di responsabilità ....

giulio

  • Visitatore
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #52 il: 18 Novembre 2011, 15:33:45 »
Io dico la mia ...... prendiamo sì come esempio da seguire il MC VALLI ...... ma non carichiamolo troppo di responsabilità ....

esatto, occorre collaborare di persona all'interno, così si dà forza all'organizzazione. Ricordiamoci che tutti noi facciamo questo per passione quindi nel tempo libero che normalmente è poco perciò occorre scordarsi di DELEGARE con una tessera qualcosa ad altri .... anche il Canavese come altri MC non è un'istituzione o un'impresa finalizzata ad ottenere autorizzazioni o organizzare eventi, ci riesce con la collaborazione dei soci.

ciao

lazzaro54

  • Visitatore
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #53 il: 18 Novembre 2011, 15:39:21 »
Il tutto senza dare un euro a chi sappiamo visto che non è stato capace fino ad ora.

Glielo dai. E' club FMI... l'obolo della tessera lo incamerano  sm444

chiederò di iscrivermi al MC come ''simpatizzante'', socio onorario o quant'altro , senza l'associazione FMI .. credo si possa fare .....

Offline ilveromarcolino

  • Full Member
  • ***
  • Post: 153
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #54 il: 18 Novembre 2011, 15:46:55 »
Bella idea Lazzaro!!
Quando "l'esattore" passa a ritirare i cinghiali e vede che ne potrebbero ritirare almeno cinque volte tanti gli viene un ictus...
"Al mondo ci sono le cose vere e ci sono le cose solamente supposte. Quelle vere lasciamole dove stanno, ma le supposte, dove le mettiamo le supposte?" Principe Antonio De Curtis

Circus70

  • Visitatore
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #55 il: 18 Novembre 2011, 16:00:02 »
Io dico la mia ...... prendiamo sì come esempio da seguire il MC VALLI ...... ma non carichiamolo troppo di responsabilità ....

esatto, occorre collaborare di persona all'interno, così si dà forza all'organizzazione. Ricordiamoci che tutti noi facciamo questo per passione quindi nel tempo libero che normalmente è poco perciò occorre scordarsi di DELEGARE con una tessera qualcosa ad altri .... anche il Canavese come altri MC non è un'istituzione o un'impresa finalizzata ad ottenere autorizzazioni o organizzare eventi, ci riesce con la collaborazione dei soci.

ciao

Se fosse possibile vorrei poi chiarire le divergenze tra mè e tè ……..  visto che come altre volte sono giorni che discuto con un monitor ……. e oltre a non portare a niente ...... e pure antipatico ......

Offline marcobò

  • Full Member
  • ***
  • Post: 139
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #56 il: 18 Novembre 2011, 19:37:16 »
O postato questo anche su un'altro sito, ma mi sembra in tema:
Ma allora perchè non fondiamo, che so, la F.N.T.
"FEDERAZIONE NAZIONALE TRIALPINISMO"?
Ognuno di noi contatta tutti i conoscenti possessori di una moto da trial, e ognuno di loro fa altrettanto, facciamo praticamente un censimento e vediamo quanti siamo in ogni comune, provincia regione....
Stampiamo sul Web un questionario dove chiediamo di indicare: preferenze di moto, percorsi (zone o alpinismo), periodi dell'anno, ecc. ecc.
Ci iscriviamo alla nostra Federazione con una quota simbolica, 2 Euro.
Organizziamo delle discussioni sul Web (magari su un'altro sito per non spaventare qualcuno...) su come potersi organizzare e a quel punto decidere di staccarsi dalla federazione ufficiale è un gioco da ragazzi. Il nostro è più di uno sport, è una disciplina, una filosofia, per me assomiglia, forse, ad una religione in cui credere.
E allora perchè non c'è nessuno che possa credere in noi? Perchè qualcuno ha deciso che sono fuorilegge e non lascia che possa difendermi? Perchè devo uscire come un brigatista vestito di nero per non dare nell'occhio? In fin dei conti mi porto in giro dei ragazzi di 18/20 a cui insegno uno sport splendido. Non insegno a tirare gli estintori in centro a Roma (anche se a qualcuno farebbe bene prenderlo in testa...)
In questo modo noi potremo intercettare tutti quelli che hanno una moto da trial e finalmente pesare nel mondo motociclistico Italiano.
Spero con queste parole di non aver innescato un vespaio, ma mi piacerebbe, veramente che un giorno, assistere ad un congresso di SOLI TRIALISTI con una elezione libera di: organico, consiglieri e presidente. Uno statuto con regole scritte e sottoscritte di tipo di moto usata, di convivenza pacifica con tutti gli altri fruitori dell'ambiente, del tipo di gomme da usare, dell'approccio con la natura che ci circonda....
Utopia? Può darsi, ma sognare è ancora l'unica cosa che non riescono a vietarmi.....

Offline marcobò

  • Full Member
  • ***
  • Post: 139
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #57 il: 18 Novembre 2011, 19:38:07 »
Scusate, avevo fretta: HO postato.....

Offline madmax56

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1318
    • Mostra profilo
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #58 il: 18 Novembre 2011, 19:58:16 »
ci sono anch'io; sempre a disposizione se serve qualcosa.
credo che in questo nostro VECCHIO stato, se qualcuno vuole fare qualcosa di nuovo, siano più i deterrenti che gli incentivi, comunque val la pena provare... tanto peggio di così....
ed allora forza, vediamo se magari questa è la volta buona che qualcosina cambia.
max.
" yo, soy mi mala suerte"

giulio

  • Visitatore
Re: Cosa ne pensate se dessimo vita alla associazione?
« Risposta #59 il: 18 Novembre 2011, 21:26:57 »
Io dico la mia ...... prendiamo sì come esempio da seguire il MC VALLI ...... ma non carichiamolo troppo di responsabilità ....

esatto, occorre collaborare di persona all'interno, così si dà forza all'organizzazione. Ricordiamoci che tutti noi facciamo questo per passione quindi nel tempo libero che normalmente è poco perciò occorre scordarsi di DELEGARE con una tessera qualcosa ad altri .... anche il Canavese come altri MC non è un'istituzione o un'impresa finalizzata ad ottenere autorizzazioni o organizzare eventi, ci riesce con la collaborazione dei soci.

ciao

Se fosse possibile vorrei poi chiarire le divergenze tra mè e tè ……..  visto che come altre volte sono giorni che discuto con un monitor ……. e oltre a non portare a niente ...... e pure antipatico ......

Credo che tra noi divergenze alla fine ve ne siano poche, abbiamo sicuramente un obiettivo comune solo che lo strumento per ottenerle è differente, probabilmente perchè ci sono esperienze diverse  che fanno ragionare in modo diverso come è giusto che sia.

L'importante è l'obiettivo: girare in moto, divertirsi e non rompersi le scatole con gli altri che non ci vogliono.

L'aggregazione in ogni caso aiuta perchè porta idee, nuove esperienze e fa crescere la nostra passione, alla fine poco importa che sia vista all'interno di una associazione o un'altra, il motoalpinismo cresce e non muore.

Oggi i meccanismi di aggregazione sono tanti però vedo che gli utenti in modo trasversale tengono i contatti (soloenduro, motoalpinismo, fb, mototrial, motortrip) e ciò ci permette di scambiare idee o di avviare azioni comuni, se non altro le repliche in rete sempre verso gli stessi problemi.

Meglio così che disinteressarsi e perdere il gusto di girare in moto ..

Ciao