Autore Topic: Un chiarimento per gli utenti "caratteriali" di motoalpinismo.it  (Letto 58344 volte)

Offline crampo

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 390
    • Mostra profilo
Re: Un chiarimento per gli utenti "caratteriali" di motoalpiinismo.it
« Risposta #30 il: 17 Agosto 2013, 21:48:24 »
Ogni tua parola la condivido in tutto e per tutto.
Andare in moto con 'senso ed educazione' a prescindere dal tipo di moto!!
Purtroppo la maggioranza delle persone questo non lo capisce ed anzi ti deride e ti prende in giro se, ad esempio passando in mezzo a delle case spegni il motore e spingi la moto a mano..oppure se in un sentiero  ti fermi e spegni il motore salutando  scusandoti degli escursionisti.....semplici regole di educazione che ci permettono di convivere con gli altri....in quanti le applichiamo queste regole???????????????????????????????????
 :baci:

Condivido ampiamente anche questo post!
Purtroppo gli alieni rispettosi vengono anche derisi,ma Noi cerchiamo di andare avanti con i nostri Principi,almeno fino a quando l'età ce lo consente.
Can Am Outty max
Honda nc
Husaberg FE 450

nitronori

  • Visitatore
Re: Un chiarimento per gli utenti "caratteriali" di motoalpinismo.it
« Risposta #31 il: 22 Marzo 2016, 14:40:01 »
io giro con un KTM e pure vestito da enduro quindi -seppure cerco di tenere i comportamenti da voi descritti- vengo spesso e volentieri confuso con gli enduristi più scalmanati
quando incontro qualcuno a piedi mi fermo quasi sempre, anche se c'è abbondante spazio per entrambi e tiro su almeno la mascherina
quando quel qualcuno brontola in maniera più o meno evidente, mi levo anche il casco

vero che si perdono quei 2 minuti di orologio e che spesso si prende anche una buona dose di "fave" anche senza aver fatto nulla ma farmi vedere in volto è un modo per ridurre la distanza con le persone e spesso arrivare a un dialogo ragionevole
andarsene alzando un polverone non aiuterà certo la gente a cambiare idea sul tema, fare due chiacchiere magari sì e trovo che "metterci la faccia" sia un modo per dimostrare che non mi sento un criminale o semplicemente nel torto

credo che uno dei punti di forza dei trialisti (oltre all'educazione più diffusa che in altri sport) sia proprio quello di avere il volto scoperto

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1696
    • Mostra profilo
Re: Un chiarimento per gli utenti "caratteriali" di motoalpinismo.it
« Risposta #32 il: 25 Marzo 2016, 11:59:12 »
io giro con un KTM e pure vestito da enduro quindi -seppure cerco di tenere i comportamenti da voi descritti- vengo spesso e volentieri confuso con gli enduristi più scalmanati
quando incontro qualcuno a piedi mi fermo quasi sempre, anche se c'è abbondante spazio per entrambi e tiro su almeno la mascherina
quando quel qualcuno brontola in maniera più o meno evidente, mi levo anche il casco

vero che si perdono quei 2 minuti di orologio e che spesso si prende anche una buona dose di "fave" anche senza aver fatto nulla ma farmi vedere in volto è un modo per ridurre la distanza con le persone e spesso arrivare a un dialogo ragionevole
andarsene alzando un polverone non aiuterà certo la gente a cambiare idea sul tema, fare due chiacchiere magari sì e trovo che "metterci la faccia" sia un modo per dimostrare che non mi sento un criminale o semplicemente nel torto

credo che uno dei punti di forza dei trialisti (oltre all'educazione più diffusa che in altri sport) sia proprio quello di avere il volto scoperto

grande  :OK:

Motogrip2800

  • Visitatore
Re: Un chiarimento per gli utenti "caratteriali" di motoalpinismo.it
« Risposta #33 il: 06 Giugno 2018, 07:42:52 »
Buongiorno, sono nuovissimo del forum, condivido pienamente, quanto detto sulla mentalità che si dovrebbe avere nel comportamento nel fuoristrada,  presumo che ho superato i 60 anni e vado in moto fin da quando ero ragazzo, appartengo alla categoria di quelli che hanno vissuto glia  anni 80, con l' avvento delle prime grandi enduro. Mi sono avvicinato adesso al  trial acquistando una Ossa 250 del 1984, si inizia da qui, e vedremo strada facendo nel rispetto, come sempre di tutti, e le prime uscite saranno solo in strade di periferia e piccoli viottoli. adoremus adoremus adoremus