Autore Topic: Confronto tra la Vertigo Titanium Nitro 2022 e la Beta EVO 4T Factory 2021  (Letto 510 volte)

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7818
    • Mostra profilo









Lo ritengo un confronto tanto assurdo quanto interessante non per comparare le prestazioni fine a se stesse perché per diversità di motorizzazione non sarebbe corretto quanto per le sensazioni che queste moto danno a chi le guida.

Partiamo dalla Titanium che ritengo in assoluto la migliore moto da trial da me posseduta, non solo per il prezzo e la esclusività ma proprio per i contenuti oggettivi che questa moto possiede.
Grande utilizzo di materiali nobili in particolare il titanio, sospensioni al top e motore esagerato fanno di questa un mezzo da competizione già così come viene consegnata.
Grazie all’utilizzo di questi materiali il peso è di soli 66 kg, il livello di assemblaggio è al top, la cura è maniacale nel posizionamento delle varie componenti, Vertigo più di ogni altra casa motociclistica ogni anno sforna nuovi modelli con importanti cambiamenti sia a livello di motore che di ciclistica e telaio.

La Beta Evo Factory è anche lei un top di gamma, anche qui vengono utilizzati materiali tipo il magnesio per i carter del motore o il titanio quale unico materiale componente lo scarico.
Altri componenti sono in lega di alluminio e le sospensioni, pur essendo decisamente migliori di quelle standard, non sono a livello delle TECH pluriregolabili, ultra leggere e con trattamento degli steli di Kashima e al retrotreno un mono Reiger a 3 regolazioni queste in dotazione alla Vertigo. Sono loro che fanno la grande differenza consideriamo però che per acquistare la Titanium occorrono ulteriori 5.000 €.
Le Evo sempre uguali a se stesse hanno ricevuto una significativa modifica del telaio dal 2013 e da allora gli interventi non sono stati sostanziali ma mirati comunque all’affinamento generale del mezzo sino ad arrivare oggi allo stato dell’arte. Quello che è strano che mentre quasi tutti adottano l’iniezione anche sul due tempi GasGas e Beta sono ancora legate al carburatore.

Saliti a bordo qui già si notano le prime differenze, pur essendoci solo mezzo centimetro in più di interasse a favore della Vertigo quest’ultima ha una abitabilità migliore, le pedane sono più arretrate, la Evo da la netta sensazione non solo di pedane un po’ più avanzate ma anche quando la si guida sembra più corta, ed è qui che mi ha stupito in positivo, perché pur pesando 7,5 kg in più della Titanium non fa sentire il peso e la maneggevolezza è migliore.
Per contro in mezzo ai sassi ha più la tendenza a scartare o ad impuntarsi in discesa mentre la Vertigo è una spada, grazie al telaio e alle sospensioni lei viaggia diritta dando la netta sensazione di stabilità. Questo si paga con un maggior carico sull’anteriore.

Mettiamo in moto i mezzi ed anche qui ci sono delle differenze, la Titanium richiede uno sforzo sensibile per essere messa in moto, la compressione è notevole. Con questa versione è già disponibile la batteria che stabilizza l’impianto elettrico, grazie ad una pompa è sufficiente  dare un piccolo colpo al kick starter per attivare la pompa che mette in pressione il carburante poi occorre una lunga e decisa pedalata e la moto parte senza indugi.
Invece sulla Evo lo sforzo alla leva è minimo, la pedata non deve essere secca ma abbastanza morbida quasi in stile Montesa dove qui deve essere ancora più lenta.
E’ importante sulla Evo tirare l’apposito pomello per farla partire a caldo e non sbaglia mai un colpo.

Una volta partiti sulla Titanium ti senti un re, tutto è al suo posto le sospensioni tarate sul rigido sono comunque belle scorrevoli, il motore è una bomba perché anche nella mappa rain è sempre presente e non si teme alcun ostacolo perché la moto da fiducia occorre “solo” avere il fisico (che non ho) per farle fare quello che vuoi, senti che ti asseconda tant’è dopo un paio di uscite ho osato tratti mai percorsi in precedenza. La sensazione che le sospensioni spianano tutto è evidente, risalendo un tratto di torrente è bastato lavorare di gas e la moto è salita senza scomporsi sempre in grande aderenza. Ti senti bravo ma poi onestamente capisci che questa moto ci mette tanto del suo.
Il motore c’è sempre sotto, in mezzo e poi allunga all’infinito.
L’attacco della frizione è spettacolare, morbido ma efficace se si vuole lo scatto deciso.
Insomma non saprei cosa chiedere di più.

Ecco invece la Beta, che per prestazioni soprattutto di motore non può competere con la Vertigo, ma qui viene il bello, il carattere del motore 4 tempi è in puro stile motoalpinistico morbido nella erogazione con una tiro da trattore, una potenza inarrestabile se poi si da gas c’è tanta roba, però non c’è allungo, per averlo occorrerebbe installare lo scarico della Arrows.
A me piace così anche se il range di utilizzo non è esteso, non mi piace tirare le marce e a maggior ragione il 4 T mi piace guidarlo sottocoppia tanto sale ovunque, potenza ne ha, poi lo scarico silenzioso ti fa sentire più in armonia con il contesto dove ti trovi.
Andiamo per ordine, innanzi tutto il suono, lo scarico originale veramente strozzato fa si che il rumore sia ovattato anche quando i giri del motore salgono, è sicuramente la moto da trial più silenziosa dopo le elettriche.
Il motore ha un attacco della frizione deciso e la forte coppia erogata amplifica l’innesto, grazie alla indicazione di Teo91 di spostare il braccialetto della leva verso l’interno questo fa si che il movimento della leva si allunga e si riesce meglio a modulare la partenza. Poi grazie anche ai consigli di NonnoMiki che mi ha suggerito di utilizzare un olio più denso e, se proprio necessario, scaricare in parte il carico sulle molle della frizione per migliorare l’attacco.
Per ora già la modifica della posizione della leva mi ha reso migliore la gestione, poi il cambio dell’olio sarà un ulteriore passo. Dellera della Mototekna suggerisce di mettere un maggior quantitativo di olio motore così che lo scarico dell’olio sui dischi risulti essere più difficoltoso con la conseguenza di lasciare ancora tracce d’olio che ammorbidiscono l’innesto.

La grande differenza tra le due moto è l’approccio alla guida, la Titanium per la forte presenza del motore e per l’assetto ti porta ad una guida di attacco mentre la Evo la guidi in souplesse, ci vai a spasso.
E’ un approccio tecnico-filosofico differente, comunque non si pensi che il 4 T Beta dorma, tutt’altro anzi, sui ramponi sale con scioltezza senza perdere un giro.
Un altro aspetto che porta ad avere una guida più turistica è la rapportatura della Evo perché le prime tre marce sono ben spaziate poi la quarta allunga decisamente e non permette di andare poco più forte della terza e quindi utilizzo maggiormente quest’ultima marcia e riduco un poco la velocità. La 4 T ha cinque marce contro le sei della Vertigo.
La Beta a parità di uscita mi stanca un po’ meno perché, come dicevo sopra, l’approccio alla guida è diverso più rilassato.
Un consiglio ai signori della Vertigo: montate le ventole della Beta, si perché non so per quale motivo dopo solo 2/300 metri dalla partenza si attacca la ventola di raffreddamento che fa un rumore dell’accidenti e si spegne quando spegni la moto oppure dopo una lunga discesa fatta quando la temperatura è sotto zero.
« Ultima modifica: 17 Novembre 2022, 14:40:16 da Lamberto »
KTM 890 Adventure S - Beta EVO 300 4T Factory

Offline Michel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1826
    • Mostra profilo
Bel confronto...riguardo a quello che dici della Beta mi ritrovo su tutto, anche se la mia era una versione base di 10 anni fa!
Speravo avessero migliorato l'erogazione del motore, in particolare l'allungo...la mia l'ho venduta a suo tempo perché sui ramponi e ostacoli in cui avevo bisogno di qualche giro in più per arrivare in cima sentivo che mancava qualcosa. Con la Montesa, anche grazie all' iniezione elettronica, mi trovo meglio! La Beta cmq rimane una gran bella motoretta, da apprezzare anche per l'estrema silenziosità.
Mi ricordo quando abbiamo fatto quel raduno in Valtellina con Stefano Miata: mi stava dando una mano a superare un passaggio difficile e mi disse di accendere il motore. Gli risposi che la moto era accesa...e mi guardò perplesso  :arar:

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30652
    • Mostra profilo
Ottima comparativa, credo che la Vertigo sia al vertice assoluto delle moto da trial attuali, una delle poche case che evolve, costantemente il prodotto ogni anno, mentre la Evo 4T e' un progetto validissimo gia' di partenza, ma pare che alla Beta interessi poco, potenzialmente rimane la migliore per fare motoalpinismo, quando l'avevo provata, non volevo piu' scendere, avevano, poi, dovuto abbattermi... sm444

Ktm Super Duke 1290 R

Offline teo91

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 623
    • Mostra profilo
Da possessore di evo 4t e occasionale tester di nitro (std 21) non posso che ritrovarmi in quanto detto da Lamberto. Sicuramente due stili molto diversi. La Vertigo è emozione pura, la Evo è lenta, e questa lentezza per me risulta un vantaggio non da poco perché mi permette di sbagliare molto.
Vedremo se arriveranno aggiornamenti di rilievo, al momento si sta rivelando un'ottima, vecchia, moto. Affidabile, non troppo curata, ma tremendamente efficace, con una trazione che mi lascia basito ogni volta!
beta evo 4t

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 9040
    • Mostra profilo
Personalmente la Evo 4 T mi è piace , l' ho provata solo due volte, grazie a Miki e poi a Sauro. Quella di Sauro poi mi aveva fatto vacillare sulla intenzione di prendere la Nitro , veramente una ottima alternativa alla Montesa. Bravo Lamberto.
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Nitro " la bomba"

Offline teo91

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 623
    • Mostra profilo
La soluzione di Lamberto comunque è la scelta ideale, entrambe in garage e non ci si pone più il problema! :arar:
beta evo 4t

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8062
    • Mostra profilo
Interessante paragone, se riusciamo a vederci facciamo un po' di test, anche se mi sono trovato bene sui percorsi facili con l'elettrico...
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Triumph scrambler 1200
EM escape

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7818
    • Mostra profilo
La soluzione di Lamberto comunque è la scelta ideale, entrambe in garage e non ci si pone più il problema! :arar:
Mi piacerebbe!  sm442

Una Evo ed una 890 sono più che sufficienti…quello che ci vuole è il tempo per usarle
KTM 890 Adventure S - Beta EVO 300 4T Factory

Offline il pratese

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 450
    • Mostra profilo
sono cinque anni che uso la beta 4t e da 3 la versione factory la ritengo quasi perfetta, i quasi è dovuto a due difetti che si possono risolvere o almeno per me li ho risolti sospensioni preparate e frizione prodotta da Bosi, inoltre tra i vantaggi che le trovo è la quasi totale assenza di manutenzione a parte ovviamente i normali tagliandi ma forse sarò stato fortunato, non mi ritrovo sul giudizio dato dal cambio marmitta perchè il modello factory è già meno strozzato della base e la differenza con Arrow Bosi sono quasi impercettibili a parte il rumore e il look più bello 

Offline Bikerider

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5039
    • Mostra profilo
Bella e interessante Lamberto  :OK:

Da quello che scrivi ne derivo che la Beta è più adatta al motoalpinismo e la Vertigo più da zona e, per chi non le fa, comunque più adatta a ostacoli alti e situazioni dove l'esplosività (ma anche il minor peso) conta, come quelle con poca rincorsa, per esempio, anche se Vertigo non è inadatta a fare motoalpinismo.

E dopo questo festival di ovvietà, mi congedo.  :arar:

If everything seems under control, you're just not going fast enough.

KTM 790 Adventure S - On
KTM 790 Adventure R - Off

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 9040
    • Mostra profilo
Bella e interessante Lamberto  :OK:

Da quello che scrivi ne derivo che la Beta è più adatta al motoalpinismo e la Vertigo più da zona e, per chi non le fa, comunque più adatta a ostacoli alti e situazioni dove l'esplosività (ma anche il minor peso) conta, come quelle con poca rincorsa, per esempio, anche se Vertigo non è inadatta a fare motoalpinismo.

E dopo questo festival di ovvietà, mi congedo.  :arar:
Mah, sarà che essendo alla Vertigo n. 5 mi ci sarò abituato, ma secondo me è una moto che si presta bene al motoalpinismo. Poi dobbiamo ricordarci sempre che alla fine sono sempre dei mezzi da gara , e che soprattutto i limiti sono nostri , non di queste moto.
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Nitro " la bomba"

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8062
    • Mostra profilo
Spettacolari.... La beta 4t era per me la migliore al confronto diretto in zona da neofita assoluto.
Quando provai quella di Michel sceso dalla mia scorpa, non mi era piaciuta...
Però... Sono passati anni

Vertigo, dalla prima mi era sembrata facile
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Triumph scrambler 1200
EM escape

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7818
    • Mostra profilo
Adesso che ho fatto qualche uscita sono sempre più convinto della scelta fatta.
Come ho detto sopra Vertigo è veramente il top ed è una moto per chi sa andare e allora la sfrutta per il potenziale, è stato un sfizio che mi volevo togliere.
Per uno come me che ha poco allenamento con un fisico bestiale  sm442 un 4 tempi è una manna dal cielo perchè meno reattivo e quindi permette di correggere errori di impostazione.
Aggiunto a questo c'è l'estrema facilità della messa in moto, sforzo minimo e mai fatto fatto più di due pedalate per avviarla.
KTM 890 Adventure S - Beta EVO 300 4T Factory

Offline teo91

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 623
    • Mostra profilo
sono cinque anni che uso la beta 4t e da 3 la versione factory la ritengo quasi perfetta, i quasi è dovuto a due difetti che si possono risolvere o almeno per me li ho risolti sospensioni preparate e frizione prodotta da Bosi, inoltre tra i vantaggi che le trovo è la quasi totale assenza di manutenzione a parte ovviamente i normali tagliandi ma forse sarò stato fortunato, non mi ritrovo sul giudizio dato dal cambio marmitta perchè il modello factory è già meno strozzato della base e la differenza con Arrow Bosi sono quasi impercettibili a parte il rumore e il look più bello
Come differisce nel comportamento con la frizione Bosi?
beta evo 4t

Offline il pratese

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 450
    • Mostra profilo
Re:Confronto tra la Vertigo Titanium Nitro 2022 e la Beta EVO 4T Factory 2021
« Risposta #14 il: 01 Febbraio 2023, 05:07:09 »
sono cinque anni che uso la beta 4t e da 3 la versione factory la ritengo quasi perfetta, i quasi è dovuto a due difetti che si possono risolvere o almeno per me li ho risolti sospensioni preparate e frizione prodotta da Bosi, inoltre tra i vantaggi che le trovo è la quasi totale assenza di manutenzione a parte ovviamente i normali tagliandi ma forse sarò stato fortunato, non mi ritrovo sul giudizio dato dal cambio marmitta perchè il modello factory è già meno strozzato della base e la differenza con Arrow Bosi sono quasi impercettibili a parte il rumore e il look più bello
Come differisce nel comportamento con la frizione Bosi?

scusa per il ritardo differisce che la sensazione sembra di avere una moto più leggera,  la frizione attacca e stacca con molta gradualità, lo sforzo alla leva è irrisorio, è come avere una spagnola infatti non è con molle ma con i petali ciao