Autore Topic: Dal 16/12/21 il fuoristrada termina  (Letto 5574 volte)

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7896
    • Mostra profilo
Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« il: 14 Dicembre 2021, 21:55:21 »
La legge del 1’ dicembre 2021 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale ed è in vigore dal 6/12/2021.
In estrema sintesi questa legge proibisce il transito veicolare sulle strade sterrate a qualsiasi mezzo a meno che il transito sia dovuto per giustificati motivi tipo la manutenzione, trasporto ecc.ecc.
In caso di sanzione questa non sarà appellabile.
Se prima avevamo qualche speranza in caso di ricorso ora non ci sarà più ed inoltre ora tutte le strade saranno proibite.
È lasciata alle regioni l’ultima parola sulla interpretazione di questa assurda legge.
Non so cosa si potrà fare, di sicuro mi aspetto e spero in una levata di scudi di motociclisti, automobilisti, ciclistici ecc.

La legge porta le firme in calce dei Ministri Stefano Patuanelli, Dario Franceschini e Roberto Cingolani......




« Ultima modifica: 15 Dicembre 2021, 20:20:45 da Lamberto »
BMW R 310 GS
GASGAS TXT 300

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 9119
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #1 il: 15 Dicembre 2021, 05:55:22 »
Per noi cambia poco, nel senso che praticamente abbiamo girato sempre con la paura di essere " beccati", per il resto vediamo cosa farà la Federazione , credo poco o nulla.
Suzuki V-Strom 650 " solo asfalto"
Vertigo Nitro " la bomba"
Suzuki DR 650 SE " La Milf".

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30771
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #2 il: 15 Dicembre 2021, 06:50:52 »
In Piemonte la legge  che vieta il fuoristrada a motore e' in vigore dal 1985, soltanto che, allora, la sanzione era di 30.000 Lire, occorrera' vedere adesso, e bisognera' vedere se le Regioni agiranno con provvedimenti autonomi o se abbracceranno la legge nazionale, il problema piu' grande credo che sia il fatto che utilizzare una moto modificata, e, cioe', che non corrisponde piu' all'omologazione originale,  si rischia anche una violazione del Codice Penale e non soltanto piu' una sanzione amministrativa.

Ktm Super Duke 1290 R

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 9119
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #3 il: 15 Dicembre 2021, 08:53:08 »
Propongo di cambiare il nome del forum in Motoalpinismo Outlaw , sia mai per darci un'aria internazionale. :arar:
Suzuki V-Strom 650 " solo asfalto"
Vertigo Nitro " la bomba"
Suzuki DR 650 SE " La Milf".


Offline erKarota

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 902
  • Karotaro
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #5 il: 15 Dicembre 2021, 13:51:30 »
Quindi....oggi pomeriggio chi esce?  :arar:
————————————————————-
Ducati Multistrada 1200 Enduro - MultiScania
Ducati Street Fighter 1098 '12 - La Carbonara
Aprilia RXV 550 ‘08 - Bastarda II
Husaberg 570 FE ‘10 - Trattorino

Offline gianga

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2556
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #6 il: 15 Dicembre 2021, 15:06:18 »
Da qualche parte ho letto che si tratta delle strade di larghezza inferiore a 2 metri e mezzo. Una magra consolazione, ma vista la moda dei bisonti offroad che mi sembra già adesso facciano sostanzialmente strade bianche, direi che il problema è relativo... Sembra quasi fatto apposta per spingere la gente a comprare ste moto :omo:

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1696
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #7 il: 15 Dicembre 2021, 15:42:43 »
Da qualche parte ho letto che si tratta delle strade di larghezza inferiore a 2 metri e mezzo. Una magra consolazione, ma vista la moda dei bisonti offroad che mi sembra già adesso facciano sostanzialmente strade bianche, direi che il problema è relativo... Sembra quasi fatto apposta per spingere la gente a comprare ste moto :omo:

Ma non potrebbero estendere il concetto di pagare una piccola quota per andare in fuoristrada come si fa ad esempio per alcuni tratti della via del sale?
Qui ad esempio diverse strade in terra battuta e strade bianche sono a pedaggio. Potrebbero fare altrettanto con molta della nostra rete di sentieri (magari escludendo quelli piu' frequentati dai 'trekkeristi').

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7896
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #8 il: 15 Dicembre 2021, 19:01:37 »
Carissimo Beppe, tutto si potrebbe fare ma nessuno fa niente.
Ora si allarmano tutti, gridano allo scandalo ma siamo italiani e, fino a quando i buoi non sono scappati, nessuno fa niente.
Oltre dieci anni fa avevo fatto una proposta per creare una associazione a livello nazionale ma, all'appello, eravamo quattro gatti inoltre avevo contattato la FMI per avere un loro appoggio ma la risposta fu che l'associazione partendo da privati non poteva essere patrocinata dalla FMI.....ma solo loro potevano impostare una cosa del genere.......come dicono a Napoli "mo te passa u tiempo". Loro non hanno fatto un cavolo.
Gli avevo girato la bozza di progetto per dargli alcune idee......

https://www.motoalpinismo.it/smf/index.php/topic,4056.0.html

Quindi oggi non lamentiamoci, abbiamo quello che ci meritiamo purtroppo  sm403
« Ultima modifica: 15 Dicembre 2021, 20:12:58 da Lamberto »
BMW R 310 GS
GASGAS TXT 300

Offline franz58

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 512
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #9 il: 16 Dicembre 2021, 13:55:17 »
La mentalità odierna NON è essere lungimiranti , è di affrontare i problemi solo se ti interessano direttamente nel momento in cui vivi, è molto più comodo e meno faticoso.
E poi ognuno pensa per se....... gli altri che si fottano.
Se fosse stato sempre così, a quest'ora eravamo ancora nelle caverne a mangiare carne cruda !
Transalp XLV650 2003
Suzuki DR 350 SE 1999
Beta alp 200 2000

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #10 il: 16 Dicembre 2021, 14:12:57 »
E' arrivata la nota a chiarimento del Mipaaf (Patuanelli, che si chiama fuori col classico "io non so, non c'entro, sono quelli di prima e se c'ero dormivo"


Mipaaf: in decreto viabilità forestale solo linee guida Regioni Per uniformare norme a livello nazionale, come concordato
Roma, 15 dic. (askanews) -
 Il Decreto 28 ottobre 2021, pubblicato
in Gazzetta ufficiale n. 286 del 1 dicembre 2021, "contiene
esclusivamente le linee guida per le Regioni allo scopo,
pienamente condiviso dalle Regioni in sede di Conferenza Stato
Regioni e dai Ministeri concertanti (MiC e MiTE), di uniformare a
livello nazionale le norme riferite alle modalità di costruzione
della viabilità forestale, che già esistono nelle singole
legislazioni regionali, e dare dunque uniformità alla eterogenea
nomenclatura adottata". Lo sottolinea il Mipaaf in una nota in
cui si ricorda che "la competenza primaria in materia è delle
Regioni, ed ogni regione e provincia autonoma ha già una sua
legge regionale che disciplina gli aspetti strettamente tecnici e
la fruibilità di tali viabilità".
Il decreto si muove nell'ambito delle previsioni dell'articolo 9
del Testo unico delle foreste e filiere forestali del 2018
(D.lgs. n. 34/2018), in vigore già da anni, "senza alcun
contraccolpo sul tema della fruizione della viabilità forestale.
Nulla si innova in merito al transito autorizzato sulla predetta
viabilità, fermo restando che, come espressamente previsto
all'articolo 2, comma 3 del decreto, le strade e le piste
forestali non sottostanno ai criteri di sicurezza previsti per la
viabilità ordinaria, poiché si tratta di viabilità esclusa dal
Codice della strada".
Inoltre, "è compito delle Regioni disciplinare le modalità di
utilizzo, gestione e fruizione della viabilità forestale "?
tenendo conto delle necessità correlate all'attività di gestione
silvo-pastorale ed alla tutela ambientale e paesaggistica'".
Il ministero precisa ancora che in capo alla Regioni è
incardinata anche la competenza in materia di prevenzione del
dissesto idrogeologico e del rispetto di quanto previsto dal
vincolo idrogeologico; "pertanto, spetta alle Regioni la
competenza a valutare gli effetti della fruizione pedonale,
cicloturistica o con mezzi motorizzati diversi da quelli
forestali sui tracciati, i cui effetti su fondi non asfaltati
hanno impatti ben diversi tra loro; essi dovranno essere valutati
con la massima attenzione alle singole realtà territoriali".
Da ultimo, "si ribadisce che tutte le Regioni all'unanimità hanno
approvato il decreto e le linee guida, ben consapevoli delle
proprie competenze e delle conseguenze gestionali".
 Apa 20211215T201255Z
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30771
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #11 il: 16 Dicembre 2021, 14:49:38 »
Tutte, grandissime minchiate, si vieta una cosa che era' gia' vietata da oltre trent'anni? Almeno, nel caso del Piemonte ed in tutte le regioni del nord e del centro Italia era gia' cosi', fino a che non si sapranno di quale entita' saranno le sanzioni, sara' tutto fumo, tutte parole e divieti inutili.

Ktm Super Duke 1290 R

Offline erKarota

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 902
  • Karotaro
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #12 il: 16 Dicembre 2021, 17:12:15 »
Bene, fin'ora abbiamo:

0. Una legge di cui non se ne sentiva il bisogno
1. Raccolta di 30.000 firme scarse fra i vari utenti (secondo me ancora poche ma sta crescendo)
2. Una nota esplicativa che non esplicita
3. Lo sdegno (mi torna in mente il "si stracciarono le vesti) di FIM
4. Un parlamentare che chiede lumi ai legislatori che non rispondono
5. Orde di testate giornalistiche che gridano peggio di un propagandista del primo dopoguerra, salvo non dire nulla di concreto
6. Un CER che non c'er (quello del Veneto in realtà non è mai esistito)

Fatte le debite conclusioni, direi che ho fatto bene a montare il portatarga rimovibile sulla moto. Io ci avevo provato ad essere in regola. Sempre girato con specchietti, frecce, targa ben visibile, incline a fermarmi in caso di fermo (ma non c'è mai stato bisogno), predicavo l'essere ligi alle regole per poter contribuire a dare l'idea che non siamo delinquenti....ma alla fine mi sa che toglierò targa ed all'alt, a meno che non mi abbattano come un cinghiale imbufalito, col membro che mi fermo  :V:
————————————————————-
Ducati Multistrada 1200 Enduro - MultiScania
Ducati Street Fighter 1098 '12 - La Carbonara
Aprilia RXV 550 ‘08 - Bastarda II
Husaberg 570 FE ‘10 - Trattorino

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30771
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #13 il: 16 Dicembre 2021, 18:18:02 »
Ma se la legge che vieta il fuoristrada in Piemonte ed in altre regioni del nord e centro Italia, e' in vigore dalla bellezza di trentasei anni, pensate che qualcuno si sia mai preso il piacere di tentare di fare qualcosa di concreto? O che si sia mai ottenuto qualcosa?

Ktm Super Duke 1290 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29864
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re:Dal 16/12/21 il fuoristrada termina
« Risposta #14 il: 16 Dicembre 2021, 22:41:07 »
Anche in Veneto è la stessa cosa, in base alla LR 14 del 92. In base a quella il mondo si è diviso in chi si limita ad andare dove si può o dove non ti rompono le scatole, e chi va ovunque in modo banditesco.
Le regioni del Nord, che hanno già TUTTE una regolamentazione repressiva dell'attività fuoristrada, potrebbero avare uno slancio creativo grazie alla nuova iniziativa dei tre liminari titolari di un ministero per grazia non si sa di che, ma questo è un altro discorso.
<il discorso è che oggi i sentieri ce li scordiamo, assieme alle mulattiere.
Per lo meno in montagna. Resta da vedere sotto gli 800 metri, ossia dove cessa di essere la "montagna" in termini amministrativi.
Non è intelligente ridurre la questione a livello di multe. Non è questione di quanto, ma di come. E soprattutto di perché.
Finora il perché è stato omesso, nascosto dal generico interesse (di chi?) della salvaguardia ambientale.
E se c'è una cosa che mi fa girare i gemelli più della mancanza di un perché, è un perché farisaico. Perché significa che chi fa e poi ci si giustifica è una chiavica di essere umano senza coglioni. Ecco, l'ho scritto.

Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"
SWM RS 500 R