Autore Topic: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!  (Letto 21871 volte)

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7411
    • Mostra profilo
Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« il: 12 Maggio 2010, 21:19:41 »



Dopo aver posseduto la T-Ride 2008 ho voluto acquistare il modello 2009 convinto che le modifiche apportate dalla Scorpa dopo un anno di esperienza avrebbero fatto crescere questo prodotto che già dalla prima serie evidenziava un potenziale notevole. In effetti non sono rimasto deluso, anzi, le numerose piccole modifiche hanno reso la T-Ride molto più piacevole da guidare.



Le vicende della casa francese hanno avuto un felice epilogo in quanto Marc Teissier proprietario della Sherco e socio della Scorpa ha rilevato quest’ultima trasferendo la produzione presso uno stabilimento Sherco e la produzione sarà avviata già da questo mese.
L’attivo importatore italiano che non ha mai smesso di credere nel marchio transalpino ha intenzione nel prossimo futuro di dedicarsi, oltre alle gare di trial come ha fatto sin da ora, anche alle moto cavalcate enduro e trial di maggior interesse con l’intenzione di fornire assistenza ai propri clienti.
Con la T-Ride Scorpa ha creato intelligentemente un nuovo segmento di mercato che si rivolge ai fuori stradisti che amano il moto alpinismo anche piuttosto impegnativo, le quote di telaio molto vicine a quelle di una moto da trial rendono la moto molto maneggevole e facile da condurre.
Si rivolge anche agli enduristi che cercano un mezzo meno impegnativo per altezza, potenza e dimensioni.

Esame statico....
Le infrastrutture sono le medesime dello scorso anno quindi abbiamo un mezzo contenuto nelle dimensioni, il radiatore di derivazione trialistica è in un pezzo unico e si posiziona tra i travi anteriori del telaio questo permette di avere i convogliatori molto stretti, quindi il movimento delle gambe non trova nessuna sporgenza in qualsiasi posizione ci si trovi. Inoltre la marmitta/silenziatore trova posto sotto la cassa filtro e il parafango posteriore senza creare nessuna sporgenza.





Accendiamo il motore….
Il rumore di scarico è pieno, direi racing però, data l’utenza e l’utilizzo a cui si propone, l’avrei preferito più silenzioso.
I comandi a mano e a pedale sono ben posizionati, l’altezza del manubrio permette un totale controllo sia nella guida da seduti che in piedi, posizione quest’ultima che fa meglio apprezzare le doti di questa moto.
La sella è molto comoda e consente di stare ore in sella senza grossi problemi.
Il motore ha subito una serie di interventi che lo hanno reso più fruibile, innanzi tutto è stata messa a punto la carburazione nota dolente della versione 2008, ora il motore gira pulito e senza incertezze.
In movimento….
La cosa che mi ha colpito maggiormente è la dolcezza di erogazione e il gancio marcia che è notevole, questo perché il motore ha avuto una cura “trialistica” avendo ricevuto un appesantimento del volano.
Grazie a questo intervento è meno evidente il freno motore e nell’apri e chiudi del gas la guida risulta essere più fluida.
La disposizione delle marce è perfetta e permette di affrontare qualsiasi tipo di percorso anche il più impegnativo, manca purtroppo a mio avviso una sesta marcia per il trasferimento.
Ho avuto nel precedente modello una corona di 3 denti inferiore e, se da un lato i trasferimenti erano agevolati, la prima marcia risultava essere troppo lunga nel difficile costringendo ad un uso frequente della frizione con la conseguenza di far aumentare la temperatura del motore.
Quindi consiglio di lasciare i rapporti originali.
Con la nuova carburazione il motore prende bene i giri ed il cambio marcia ha sempre un’ottima progressione, la schiena è notevole e l’intervento dei pesi sul volano si sente nei tratti più impegnativi rendendo di fatto difficile lo spegnimento del motore.
La buona stabilità già mostrata sul modello 2008 con il nuovo modello è aumentata e la sicurezza nel veloce ora è rassicurante in quanto le forcelle ed il mono sono molto più sostenuti.
Nella guida in piedi con il totale controllo del mezzo viene naturale cominciare a spingere e a raggiungere velocità non indifferenti complice l’avantreno che trovo rassicurante, inoltre gioca a favore della stabilità la minor altezza da terra.
Le curve secche, magari con un gradino si possono affrontare in stile trialistico con una volè che il ridotto passo agevola oppure stando seduti ed aiutandosi con il piede che toccando facilmente terra permette di fare da perno in queste situazioni.
Nelle curve veloci la moto rimane ben controllabile, certamente il passo corto e le sospensioni con 200 mm di corsa che tanto ci aiutano nelle situazioni più critiche possono creare qualche problema se si affrontano una serie di buche ad alta velocità ma come sappiamo questa moto non è stata concepita per questo, comunque in un fettucciato c’è da divertirsi dato che la maneggevolezza nelle curve è notevole.
La nuova taratura delle sospensioni si sente anche nei passaggi tecnici soprattutto in discesa dove il minor affondamento delle forcelle rende la guida più precisa riducendo anche i trasferimenti di carico sull’avantreno.
Belli i nuovi dischi Wave della Braking, come pompe quest’anno abbiamo AJP sia all’anteriore che al posteriore. La frenata all’anteriore è modulabile e la leva ha una discreta corsa.
Il freno posteriore l’ho trovato notevole perché si modula bene e si blocca la ruota solo se si vuole senza brutte sorprese.












Oggi ho percorso 130 km ad andatura media senza eccedere perché sono in rodaggio ed ho percorso 25 km litro, penso che a regime il consumo sarà sui 20, quindi i 7 litri di serbatoio danno una buona autonomia.
Il peso dichiarato è di 95 kg, oltre ad essere contenuto il nuovo setting delle sospensioni fa si che la sensazione di leggerezza sia aumentata per i minori trasferimenti di carico.






Conclusioni…
Come accennavo all’inizio del report la moto si presta sia a percorsi “tosti” che tanto affascinano una fascia di utenza di irriducibili, come accontenta l’amatore che vuole divertirsi avendo in mano un mezzo leggero e con un motore dai bassi eccellenti. In ogni caso è una moto poco stancante cosa che per chi non è allenato è un aspetto non indifferente.




















Ecco le pricipali modifiche che la casa dichiara realizzate sul modello 2009 :
OMOLOGAZIONE EURO 3
-Nuovo radiatore rinforzato e interamente montato sul silentblock
-Nuovo forcellone
-Nuove piastre superiori e inferiori
-Nuovo perno direzione
-Nuovi cavallotti manubrio
-Nuova catena di trasmissione secondaria con anelli che assicurano una migliore tenuta nel tempo e una resistenza a tutte le prove
-Nuova regolazione dell'ammortizzatore SACHS
-Disco freno ant: 260 mm Braking "Wave"
-Pinza freno ant: AJP 4 pistoncini
-Disco freno post: 200 mm Braking "Wave"
-Pinza freno post: AJP 2 pistoncini


Lamberto
« Ultima modifica: 27 Dicembre 2020, 21:31:06 da Lamberto »

Offline rerechan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 872
  • ALP200 + 300EVO4T
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #1 il: 07 Settembre 2010, 00:23:00 »
 748787
grandissimo Lamberto, questo si' che si chiama recensire una moto, e che foto!!
Chi va piano,
va sano e...
ammira il paesaggio.
(E magari vede le fate nei boschi!!)

pirezio

  • Visitatore
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #2 il: 30 Novembre 2011, 18:29:17 »
Bellissima recensione,
complimenti.

 smbrv

peppeliuzzo

  • Visitatore
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #3 il: 26 Aprile 2012, 19:57:20 »
salve Lamberto
tra le operazioni di ripotenziamento mi dicono che sia necessario escludere la valvola TPS un meccanismo "accessorio" del carburatore (necessario ai limiti imposti dall'Euro 3), hai provveduto ad eliminarlo? se si, mi spiegheresti come...
 :grazie:
 sm419

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29624
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #4 il: 26 Aprile 2012, 20:04:44 »
TPS sta per Throttle Position Sensor, ossia un sensore che rileva la posizione della manetta per ottimizzare il rapporto aria-comburente, e per quel che ne so è specifico per moroti alimentati ad iniezione. Sei sicuro che sia quello da eliminare?  sm17
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7411
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #5 il: 26 Aprile 2012, 20:17:16 »
salve Lamberto
tra le operazioni di ripotenziamento mi dicono che sia necessario escludere la valvola TPS un meccanismo "accessorio" del carburatore (necessario ai limiti imposti dall'Euro 3), hai provveduto ad eliminarlo? se si, mi spiegheresti come...
 :grazie:
 sm419


Che io sappia il TPS non è eliminabile anzi indispensabile.
Il problema è che il carburatore della T-Ride è stato progettato per i kart e il TPS non è impermeabile a fango e acqua e quando si sporca sono dolori.

peppeliuzzo

  • Visitatore
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #6 il: 26 Aprile 2012, 20:22:52 »
alex, di sicuro c'è soltanto che la t ride rimane "leggermente accelerata", inoltre leggo chiaramente sullo schema elettrico della moto che sto tps esiste, in effetti lo vedo anche sulla moto è montato sia sul carburatore, che, con una sua appendice, nella zona filtro aria, mi pare evidente a sto punto che qualcuno ha ritenuto necessario montarlo anche su carburatore meccanico.
in pratica se non ho capito male serve a smagrire in base al num di giri e alla apertura della manopola gas......
Elettronica  sm41

peppeliuzzo

  • Visitatore
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #7 il: 26 Aprile 2012, 20:27:20 »
salve Lamberto
tra le operazioni di ripotenziamento mi dicono che sia necessario escludere la valvola TPS un meccanismo "accessorio" del carburatore (necessario ai limiti imposti dall'Euro 3), hai provveduto ad eliminarlo? se si, mi spiegheresti come...
 :grazie:
 sm419


Che io sappia il TPS non è eliminabile anzi indispensabile.
Il problema è che il carburatore della T-Ride è stato progettato per i kart e il TPS non è impermeabile a fango e acqua e quando si sporca sono dolori.


non è impermeabile?!?!?!?!?!?!?
è dunque qst il motivo x cui la moto rimane accelerata nei guadi e fiumiciattoli vari   sm415
domani stacco tutto!!!!!!  sm454

Offline nonnomiki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1841
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #8 il: 26 Aprile 2012, 20:28:01 »
...perchè non riesco a vedere le foto???? non avrò pagato la "bolletta????" sm91 sm91 sm91 sm91
...Da buon pensionato....tengo il GIUSTO!!!! Cellerato!!!!!   Beta Evo Factory 3002t M.Y.2015   Beta Alp 200

Offline diegog

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4549
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #9 il: 26 Aprile 2012, 20:33:51 »
manco io  le vedo,  vuoi  vedere che è perché abbiamo insultato le aprilione?   :hehe:

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7411
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #10 il: 26 Aprile 2012, 20:35:31 »
Io avevo dato la T-Ride a Molteni che aveva poi cambiato il TPS...la moto era rinata!

Nonnomiki non è un problema di bolletta  :hee20hee20hee:  è che il server dove erano memorizzate le foto ha chiuso i battenti......rimedio alla cosa

peppeliuzzo

  • Visitatore
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #11 il: 26 Aprile 2012, 21:19:13 »
esperienze da internet cè ne sono ma riguardano solo 2 tempi.... in pratica pare che senza sto TPS le varie centraline carichino una mappatura standard che pare sia cmq funzionale vedremo se anche x i 4t si può dire la stessa cosa.......

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7411
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #12 il: 26 Aprile 2012, 22:34:32 »
Nonnomiki, sistemate le foto.

 :baci:

Offline nonnomiki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1841
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #13 il: 27 Aprile 2012, 00:06:24 »
Grande Lamberto.....come al solito!!!!!
...Da buon pensionato....tengo il GIUSTO!!!! Cellerato!!!!!   Beta Evo Factory 3002t M.Y.2015   Beta Alp 200

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30022
    • Mostra profilo
Re: Prova T-Ride 2009 - Les jeux sont fait !!
« Risposta #14 il: 27 Aprile 2012, 13:21:34 »
Visto che avete "riesumato" la prova dela Scorpa T-Ride dotata del motore a quattro tempi della Yamaha Wr 250 F, adesso finalmente vedremo la nuova Scorpa dotata del motore della Sherco 2.9  a due tempi da trial,  telaio, ammortizzatori, freni e sovratrutture varie dovrebbero essere indentiche al modello a quattro tempi della prova, con l'enorme differenza di essere piu' "magra" di una quindicina di chili se non di piu', e se e' vero che il prezzo di acquisto si aggirera' sui 5.700 Euro o giu' di li', potrebbe essere una validissima alternativa alla Ktm 350 Free Ride, ecco la nuova Scorpa 290 T-Ride a due tempi in azione nelle mani sapienti di Juan Pons:



https://www.facebook.com/video/video.php?v=361874857191961

direi che si guida proprio come un trial! :PDT_Armataz_01_37:

Ktm Super Duke 1290 R