Autore Topic: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018  (Letto 23390 volte)

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7450
    • Mostra profilo
Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« il: 22 Novembre 2017, 23:49:17 »


Dopo aver posseduto la ICE HELL 2017 è con grande curiosità che oggi ho provato la nuova Vertical 300 modello 2018, moto che Vertigo, dopo l’esperienza maturata con i modelli CAMO e ICE HELL nel 2017, ha acquisito il meglio dei due modelli.
Rispetto al modello di serie la moto provata ha le forcelle TECH RR e la taratura della frizione su 2 (può assumere i valori di 0 – 1 – 2) ovvero con l’innesto più secco, preferito dai piloti.
Partiamo dal telaio che ha le quote della CAMO, ovvero ha una minore inclinazione delle forcelle, cosa che rende la moto più maneggevole.
Le piastre delle forcelle, ricavate dal pieno, sono un elemento di pregio anche se sono più massicce rispetto a quelle della vecchia ICE HELL. Nuove geometrie della sospensione posteriore ed anche nuova la taratura del mono.
Nuova ed anche semplificata la centralina della Get realizzata appositamente per Vertigo, ora non ha più le quattro mappe ma ne ha una sola. In effetti sul vecchio modello poi si utlizzava sempre la standard.
Semplificato anche l’impianto elettrico.
Nuovi i carter motore, frizione e volano che grazie ad una nuova tecnologia costruttiva risultano essere più leggeri di 800 grammi.
Nuovo anche il disegno del cavalletto e della leva di accensione, come anche il filtro dell’aria e tutte le plastiche.
In movimento la moto risulta essere molto stretta, sembra quasi un bicicletta, l’abitabilità è ottima e la posizione di guida non è rannicchiata come su altre marche.
Si avverte anche la differente inclinazione delle forcelle, la moto ora è più svelta e meno pesante da muovere nello stretto.
Le nuove tarature del leveraggio e del mono e le TECH RR donano alla moto una trazione fantastica. Si avverte chiaramente come la ruota posteriore copia ogni sasso, mai una reazione brusca. Questo, abbinato alla erogazione del motore a iniezione, costituiscono, a mio avviso, un binomio estremamente efficace. Mi spiego meglio.
L’erogazione del motore, controllata dalla nuova centralina, non risulta mai essere violenta, la potenza è tanta però sembra di avere il controllo di trazione sulla ruota posteriore.
Prova ne sia che con la EVO 300 mi risulta facile impennare la moto al solo tocco del gas (cosa ovviamente piacevole) però scarica parecchia potenza a terra, con la Vertical è diverso, per quanto si ruoti la manopola del gas l’erogazione del motore è sempre precisa e lineare e sul viscido fa la sua differenza.
Quindi sotto sembra che ci sia meno coppia però la potenza viene erogata in modo uguale su tutto l’arco di utilizzo con un allungo notevole.
Ottimi i freni ed il comando della frizione che risulta essere costante nella risposta.
In ultima analisi possiamo dire che la Vertical è oggi sul mercato la miglior espressione della tecnologia applicata ad una moto da trial e distanzia le altre case che, seppur ottime, sono ancora alimentate a carburatore fatto salvo Montesa.
Un altro aspetto che è secondario ma comunque ha il suo peso, è l’estetica della moto, oltre ad essere unica è anche stupenda complice il telaio a trialiccio.
Il prezzo di 8.450 € ricalca quello della CAMO 2017 e si allinea a quello dei modelli Factory delle altre case.


Foto di Kermit e Lamberto


































Ecco il fotografo che si fotografa  sm442









« Ultima modifica: 22 Novembre 2017, 23:51:41 da Lamberto »

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8614
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #1 il: 23 Novembre 2017, 05:58:01 »
Niente da fare, è sempre la più bella e a quanto dici sempre al top per il resto . Solo una cosa mi perplesso e un po' infastidito della prova , era necessario mettere la foto di Kermit ?  :73:
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R 3

Offline Ossatanato

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #2 il: 23 Novembre 2017, 09:05:09 »
Bella moto, pero' la ice hell esteticamente è insuperabile. Avrei preferito colore verde meno acceso (tipo Ossa) e meno patacche appicciate alle plastiche. Va beh gusti son gusti..non si discute!
Mi piacerebbe capire com'è per un uso prettamente motoalpinistico e se con 2.3lt e 31cv
l'autonomia non risulti leggermente troppo risicata. In poche parole, consuma piu' delle altre o no? La mia Ossa 280 ha 2.6lt ma i cv credo siano la metà.
Complimenti per la tua prova.


Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7450
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #3 il: 23 Novembre 2017, 09:28:03 »
Relativamente ai consumi posso dirti che la ICE HELL che avevo, dopo il rodaggio, consumava più o meno come una Beta che risulta essere tra le moto più parche.
Poi ovviamente dipende dai percorsi e dal proprio stile di guida.
E' vero che ci sono tanti cavalli ma, come ho scritto, sono ben controllati e quindi l'iniezione porta a minimizzare i consumi.
Certo è che se potessero avere serbatoi un po più capienti non sarebbe male.

Offline brunoago

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 82
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #4 il: 23 Novembre 2017, 09:42:22 »
bravo, grazie per la bella prova ,ottime le foto sempre gradite.adesso non ci resta che aspettare la Vertical Replica ...... 

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8614
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #5 il: 23 Novembre 2017, 09:45:32 »
Come consumi la ICE mi sembrava fosse allineata alla GG,
per il resto se si vogliono moto "snelle" da qualche parte devono togliere, poi il serbatoio centrale  per forza di cose limita. Comunque per i colori bisogna veder dal vivo come rendono , sicuramente il bianco della Ice era più "stiloso".
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R 3

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29632
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #6 il: 23 Novembre 2017, 10:16:49 »
Per quanto mi impegni, non riesco a trovare una approssimazione in quella moto  sm419

Quindi forcella più in piedi. Sai mica di quanti gradi?
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7450
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #7 il: 23 Novembre 2017, 10:40:58 »
Per quanto mi impegni, non riesco a trovare una approssimazione in quella moto  sm419

Quindi forcella più in piedi. Sai mica di quanti gradi?
Se non ricordo male è di un grado e mezzo.
Cosa vuoi dire con ‘approsimazione’?

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29632
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #8 il: 23 Novembre 2017, 10:44:41 »
Per approssimazione intendo che è fatta proprio con tutti i crismi di una moto sviluppata bene dall'inizio e per tutto il processo produttivo, e curata nei dettagli, sia tecnici che estetici.
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Enzo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 8614
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #9 il: 23 Novembre 2017, 11:17:11 »
Tra la Camo e la ICE la differenza di inclinazione del canotto di sterzo l'ho sentita pure io che sono un paracarro, la Camo era più svelta, l'ho notato la prima uscita con la ICE facendo un sentiero stretto in salita con tornanti abbastanza secchi .
Suzuki V-Strom 650
Vertigo Vertical R 3

Offline Sauro

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 742
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #10 il: 23 Novembre 2017, 11:30:55 »
Bella prova, belle foto e bella moto.. :333: sm419

Offline il pratese

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 442
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #11 il: 23 Novembre 2017, 12:22:43 »
la moto è bella come colori anche io preferivo le due vecchie livree, ottima prova, mi pare di aver letto che sarà possibile cambiare mappe con app direttamente dal tuo telefono sai niente di più preciso grazie ciao

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7450
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #12 il: 23 Novembre 2017, 12:29:19 »
Per approssimazione intendo che è fatta proprio con tutti i crismi di una moto sviluppata bene dall'inizio e per tutto il processo produttivo, e curata nei dettagli, sia tecnici che estetici.
Si condivido, la cura maniacale dei particolari è visibile ed anche gli assemblaggi sono precisi.

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7450
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #13 il: 23 Novembre 2017, 12:34:41 »
la moto è bella come colori anche io preferivo le due vecchie livree, ottima prova, mi pare di aver letto che sarà possibile cambiare mappe con app direttamente dal tuo telefono sai niente di più preciso grazie ciao
Le vecchie livree erano belle e, soprattutto la CAMO, è quella che aveva riscosso più successo, ed è per questo che la Vertical ha ripreso in parte i suoi colori.
Dal vivo questa livrea multicolori da allegria a questo mezzo.
In fondo le moto per noi sono dei grandi giocattoli.
Relativamente alla APP non mi sono ancora informato, appena ho informazioni le posto.
Trovo questa strada valida perchè così ogni utente se la configura come vuole, comunque la mappatura di serie direi che sia più che valida per una larga utenza.

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7596
    • Mostra profilo
Re: Test Vertigo Vertical 300 m.y. 2018
« Risposta #14 il: 23 Novembre 2017, 13:17:50 »
Aggiungo un grazie a Lamberto per avermi invitato e coinvolto... una mattina così ci vorrebbe spesso...
Per quanto riguarda me... sono molto affascinato dal prodotto, domenica al battù era difficile toglierla a chi stava già per firmare l'acquisto... per cui averla provata sui sentieri ha i suoi pro e contro:
Un sacco di foglie, non si sapeva cosa c'era sotto... ma tanto... chissenefrega! Lei va lo stesso!
Non ti metti ad osare, in quanto non è tua, e sei lontano dalla partenza. Sicuramente un ottimo mezzo, per l'estetica condivido la vostra idea... sulla qualità: quando sono sceso da vertigo e salito su beta, mo sono quasi trovato a torcere il naso senza volerlo (con tutta la bontà del prodotto nostrano)
Essendo più leggera, la salita è molto agevolata, mentre in discesa è più ballerina, ma mai preoccupante.
L'accensione, capito il metodo, è al primo colpo... moto efficace davvero.... con un po' più serbatoio e una piccola sella, sarebbe veramente godibile al massimo sui sentieri,
Mentre per i tecnicismi è ottima così!
Ho un ottimo ricordo della Camo, questa mi è sembrata meno "giocattolo" nel senso meno da zona e più concreta da sentiero... intanto le ho visto fare cose domenica....
 :72:

P.s. sto pensando di brevettare il mio Nick name per evitare questi insulsi tentativi di imitazione con livree verdi su abbigliamento e moto!
P.p.s effettivamente la Camo sarebbe giusta per me! 
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina