Autore Topic: Perché ho perso il gusto di andare per strada  (Letto 8324 volte)

Offline ilario

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2859
    • Mostra profilo
Re: Perché ho perso il gusto di andare per strada
« Risposta #15 il: 30 Luglio 2016, 10:34:23 »
Alla lista di Alex aggiungerei :
I classici cretini che,sulle strade normali,non "vanno avanti" manco a spingerli e che appena entrano in un centro abitato si
trasformano ed incominciano ad esibirsi con impennate varie ed "ingarellandosi"anche con gli "apepiaggio" danno sfoggio di
tutte le loro capacita' motociclistiche.
I doppiamente cretini che ti trascinano in "scalate"ed "escursioni pedestri" vestito con tuta,stivali e casco abbandonando moto e bagagli
alla merce' di chiunque per raggiungere la torre,il castello,il maniero che speri vogliano visitare.
Errrore ed orrore quando al ritorno dopo una buona oretta(completamente sfatto e con il sudore che ti ha riempito gli stivali)ti sei reso
conto che del castello/maniero non gli fregava di meno ed il loro unico obiettivo era di trascinarti la per scattare loro una foto(qualsiasi)
dove loro occupavano il 90% dello spazio perché la potessero postare su internet.
Il primo giorno puoi "digerire" un cretino--il secondo prendi le distanze ed al terzo lo molli!
Sono troppo vecchio per potermi permettere di perdere il mio tempo e le mie energie con questi personaggi,sono tornato da pochi giorni
dal mio "solito giretto" del mese di luglio--rigorosamente in solitaria(eravamo partiti in due)!

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7488
    • Mostra profilo
Re: Perché ho perso il gusto di andare per strada
« Risposta #16 il: 02 Agosto 2016, 07:27:00 »
Quale meta hai scelto?
Buon divertimento!
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina

Offline ilario

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2859
    • Mostra profilo
Re: Perché ho perso il gusto di andare per strada
« Risposta #17 il: 02 Agosto 2016, 08:57:51 »
Il solito giretto soft!
Mi sono "trascinato" fino al confine Spagnolo--poi Pirenei lato Spagnolo-Pamplona-Bilbao-Gijón-Oviedo-Leon-Picos Europa-Vitoria-Pirenei lato francese-Andorra-Tolosa-Grenoble-Cenisio-Susa-casa.
Decine di passi e passetti,un milione di curve,panorami stupendi ,strade stupende,traffico inesistente,"il paradiso della moto".
Ora lo posso dire con certezza--la prima volta ero "di passaggio"perche' parte di un giro molto piu' lungo ed impegnativo,ora ci sono andato con un obiettivo preciso e posso affermare che i Pirenei e la parte alta della Spagna sono il sogno di ogni motociclista.
Personalmente preferisco la parte Spagnola per -clima-cibo-accoglienza-prezzi-strade-traffico inesistente.