Autore Topic: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660  (Letto 6318 volte)

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7406
    • Mostra profilo
Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« il: 10 Luglio 2015, 09:36:07 »
Il buon Michel mi ha detto di scrivere quelle che sono le mie impressioni sulla Tenerè 660 perché è preoccupato in quanto alberga nel mio garage da un anno.. :hee20hee20hee:
Va premesso che questa è la mia terza Tenerè e devo dire che dalla prima che comprai nel 2008, al suo debutto, ho riscontrato sensibili differenze nella erogazione del motore, nelle sospensioni e nelle sensazioni di guida, nessun stravolgimento ma evidenti affinamenti.
Va altresì premesso che dopo la Tenerè del 2008 ho avuto altre moto come la BMW GS 650 standard che la Dakar, poi la GS 1150 e la 1200, nonché KTM 690 Enduro e l'Adventure 990 .
Queste esperienze permettono poi di fare dei confronti a ragion veduta, ovviamente per quelli che sono i miei personalissimi parametri, che sono quelli di uno abbastanza tranquillo su asfalto e giunto a queste tipologie di moto in tarda età (sigh!).

Moto come la GS 1200 o la KTM Adventure 990 ti fanno sentire padrone del mondo per via delle prestazioni del motore, della frenata della possibilità di fare manovre e sorpassi grazie alla sicurezza che infondono, inoltre l’appagamento dell’ego nel sentirsi su un bel mezzo non è da ultimo.
Poi come sappiamo una o l’altra brillano per una caratteristica piuttosto che un’altra poi sono i gusti personali che ci fanno scegliere, comunque sono grandi moto e il loro successo lo dimostra.

Ora perché mi piace la piccola Tenerè? Una questione di equilibri ed un intimo appagamento dell’ego, non cose forti, ma piacevoli.
Attenzione non bisogna considerarla una moto mediocre perché ha delle peculiarità strettamente sue che a me piacciono.
Innanzi tutto esteticamente mi prende,  poi la forma del serbatoio ha permesso di avere una capienza di 23 litri e di essere un ottimo riparo aereodinamico.
La posizione di guida per la mia statura (182) è perfetta, un buon compromesso, sulla 990 le gambe erano troppo in avanti e piegate, sulla GS 1200 erano ben distese ma il manubrio obbligava ad una posizione in avanti poco naturale tant’è che montai dei riser.
La sella “is not the best”, per le lunghe percorrenze metto un soprasella che alza ulteriormente la moto ma ho visto che in un week end ho fatto un migliaio di km senza la minima sofferenza.
Altra caratteristica che me la fa piacere è una buona maneggevolezza, il 990 è troppo pesante di avantreno e il GS 1200 riporta una strana sensazione nonostante sia relativamente leggero da condurre.
Le sospensioni, per quanto economiche, per le mie esigenze sono abbastanza a punto anche se morbide su asfalto ma in fuoristrada, per quello che mi sento di fare ovviamente, vanno bene.
In fuoristrada è la moto che mi ha dato un po di coraggio ad osare perché più maneggevole.
Però occorre “stare in campana” perché correggere le traiettorie non è proprio così facile con 200 kg di moto e le braccine di un informatico.
Il motore è proprio “tranquillo” e se potessi trapiantargli quella meraviglia del 690 KTM son sicuro che avrei una moto molto vicina al concetto di moto totale, altra cura sarebbe quella di togliergli un po di kg.
Perché moto totale?
1° in strada, se si rinuncia al gusto dell’accelerazione consistente, va bene, vibra pochissimo, si piega bene ed è stabile, mai un ondeggiamento.
E’ silenziosa e come consumi non sono mai sceso sotto i 20 km/litro.
A 4500 giri/min si viaggia ad oltre 120 km/h e non si avvertono rumori e vibrazioni….con questa andatura puoi girare il mondo e il motore non è sfruttato.
A 5000 giri/min si viaggia a 135 km/h, penso che la GS sia rapportata più corta e vibri di più.
Cosa vorrei migliorare a livello di motore? Si potrebbe dargli un po più di prontezza montando uno scarico diverso e cambiando la centralina ma a mio avviso il costo non vale la resa.
Il cambio ha degli innesti perfetti, alla nippon, mi piacciono meno le 5 marce che, anche se spaziate abbastanza bene, se fossero 6 sarebbe un’altra cosa proprio perché il motore è poco potente.

Capisco che chi ama le performances e la moto petante questa è proprio l’opposto tant’è che fortunatamente non siamo tutti uguali.

2° in fuoristrada si comporta bene, i freni sono ben modulabili e l’handling in generale è valido. Su asfalto la frenata è buona ma occorre pinzare con forza….e qui la frenata integrale della GS 1200 mi manca tanto perché mi infonde una grande sicurezza e controllo della situazione. Comunque le pinze e le pompe della Brembo fanno il loro dovere.
Un’altra caratteristica che amo di questa moto è la dolcezza e la potenza con cui ti porta su nei tornanti più stretti, con il 990 a volte dovevo pelare la frizione, forse per la bassa andatura.... (non sono un pilotone che fa i traversi!).
Anche il GS ha dei bei bassi ma i due maritozzi che pendono ai lati fan si che spostare la moto non sia così rapido come su un monocilindrico.
Altra cosa che ho notato è la trazione, una salita con ghiaia che sia con il GS e il 990 facevo con patema perché entrambe scodavano nonostante la massima attenzione all’uso di gas e frizione, la bella Teneruzza con un filo di gas ed il suo “pot pot” non ha mai slittato un centimetro…..potenza del monocilindrico!
Incredulo ho provato più volte senza fallirne una.
Insomma una ruota sulla strada ed una sull’enduro lei mi appaga nelle mie esigenze, certo una ventina di kg in meno sarebbero una pacchia, lo vedo quando giro con pochi litri di benzina nel serbatoio….diventa un giocattolo.
Giusto per concludere queste sono le personalizzazioni che ho fatto:
Accessori originali:
-   Paramani con deflettore
-   Paramotore in alluminio
-   Cavalletto centrale
-   Valige
-   Bilanciere del mono per abbassamento

Poi dal mercato dell’after market ho preso:
-   Parabrezza maggiorato
-   Pedane allargate


Perché poi ho fatto qualche confronto con moto di classe superiore e non ad esempio con un KTM 690?
Perché il range di utilizzo è quello dei GS 1200 e dell’ADV 990, moto che permettono di fare giri “around the world” senza problemi, il KTM 690 che, come dicevo sopra, ha un motore fantastico è una moto più tecnica che ha dalla sua la potenza e la leggerezza, per contro il telaio è rigido, le sospensioni sicuramente da modificare ed una sella improponible.
Penso che se al 690 mettessero una sella ed un minimo di protezione aereodinamica ne venderebbero a camionate….tant’è che per ora è così.
Dovrebbe uscire a fine 2015 una Tenerè con un bicilindrico di circa 70/80 cv che oltre ad essere più potente è anche più leggero, chissà, magari potrebbe essere una valida alternativa.





Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1657
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #1 il: 10 Luglio 2015, 10:48:15 »
Eh...questi dei tre diapason le sanno fare le moto..... :arar:

A parte gli scherzi, grazie Lamberto x la condivisione :OK:....un'ultima curiosità: hai lasciato le gomme di serie o ne hai montate altre?

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7406
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #2 il: 10 Luglio 2015, 10:52:07 »
Avevo montato delle tassellate per fare la Via del Sale ma poi ho rimontato le Tourance originali perché su asfalto con i tasselli non ci vado molto d'accordo.

Offline maurrox

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 559
  • Scorpetta TYS 175
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #3 il: 10 Luglio 2015, 12:56:55 »
Ciao Lamberto, mi son sentito chiamato in causa per le braccine da informatico ... ha ha ha .. bella immagine!
Io ho avuto la SZR660 .. immagino che il motore sia stato sicuramente rivisto ma mi è rimasta nel cuore la 5a marcia .. senza essere esplosiva ti portava in un'attimo fino ai 180 indicati (autostrade tedesche) ... una goduria incredibile .. poi io non l'ho mai saputa guidare da sportiva che era ma quello si sa è un'altro discorso.

Altra cosa .. che tassellate hai montato? ... io adesso sull'XR400 ho le karoo T e mi sembrano veramente ottime anche su asfalto ... forse solo troppo morbide!
"Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano.
La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino.
Solo il tuo vicino è straniero". 1994, manifesto sui muri di Berlino

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7406
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #4 il: 10 Luglio 2015, 14:36:11 »
Avevo montato le Michelin T63 90/90-21" 130/80-17

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 29986
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #5 il: 10 Luglio 2015, 14:47:54 »


 :72:
« Ultima modifica: 10 Luglio 2015, 15:40:01 da Lamberto »

Ktm Super Duke 1290 R

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7406
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #6 il: 10 Luglio 2015, 15:31:43 »
Sergio non si vede nulla!

Offline maurrox

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 559
  • Scorpetta TYS 175
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #7 il: 10 Luglio 2015, 17:33:12 »
Avevo montato le Michelin T63 90/90-21" 130/80-17
Molto simili alle KarooT ... a durata come sono? .. le karoo su asfalto mi sembra si mangino velocemente.
"Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano.
La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino.
Solo il tuo vicino è straniero". 1994, manifesto sui muri di Berlino

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7406
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #8 il: 10 Luglio 2015, 17:42:02 »
Molto simili alle KarooT ... a durata come sono? .. le karoo su asfalto mi sembra si mangino velocemente.

Ho percorso solo 1200 km e sono al 70%. Sono gomme che vanno bene se fai spesso sterrati diversamente sono rumorose e la precisione di guida lascia il tempo che trova.

Offline kermit

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7516
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #9 il: 11 Luglio 2015, 08:34:21 »
Io ho avuto l'xt del 2007, dopo l'f800gs, poi la navigator, e adesso questa...
l'xt, che ha ancora un mio amico e gli sta dando problemi,  era una moto onesta, poi non l'ho mai portata in off... però proprio mi mancava un po di brio, la tenerè è bellina, e poi tra la jap ho un debole per yamaha... mi sono però fermato dal considerarla per avere una moto più performante,  io la uso molto poco, quelle poche volte, dopo aver ripreso la mano,  da comunque grandi soddisfazioni.
mi piacerebbe sempre più un frazionamento in bi, ma una volta abituato queste mono di cubatura notevole, sono delle world-crosser più indicate per chi non ha il fisico o l'esperienza per il 990...
alla fine huskvarna non credo nemmeno più faccia la terra, bmw non so se ha in catalogo qualcosa... e comunque cineserie che non mi ispirano...
rimangono tenerè e 690, in attesa di altro.
Vedremo se ci saranno queste nuove uscite della ajp e della bi-tenerè... la honda mi sembra gia che abbia scelto diversamente
Cerchiamo di lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato!

Cagiva Elefant 750 monofaro- la regina

Offline Michel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1809
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #10 il: 11 Luglio 2015, 09:27:23 »
Grazie Lamberto per le tue impressioni! In realtà ero si abbastanza preoccupato che avessi questa moto da ormai troppo tempo...ma poi mi son detto: Sta cambiando il clima, cambierà anche il Boss... ( o forse le due cose sono correlate  :hehe: ) In realtà sto spiando la Tenere' perché con il domi tarocco non mi trovo tantissimo e vorrei ritornare a fare qualche giro di asfalto e strade bianche. Per cui sto a breve meditando un cambio...

Offline bibo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2727
  • Bello e Bannato
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #11 il: 11 Luglio 2015, 10:35:04 »
Ho percorso solo 1200 km e sono al 70%. Sono gomme che vanno bene se fai spesso sterrati diversamente sono rumorose e la precisione di guida lascia il tempo che trova.

Sulla rumorosità potrei essere d'accordo, ma sul comportamento su asfalto mi permetto di dissentire con forza:







Michelin T63 nelle stesse misure identiche che montavi tu, pressione 1.8 ant e post, Transalp 600 MY 1987, pista di Castelletto di Branduzzo

Ciao!

Bibo
In ordine di apparizione: TA600+K640AdV+K690E+TRide290+2*(Alp200)+Freeride250F+K790Adv

Online Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7406
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #12 il: 11 Luglio 2015, 14:04:34 »
Le T63 le ho prese su tuo suggerimento e in off non sono male, in strada purtroppo non mi danno sicurezza, poi che tengano in curva non ho dubbi ma e' una questione di feeling tant'e' che le ho messe in vendita.

Offline bibo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2727
  • Bello e Bannato
    • Mostra profilo
Re: Impressioni e riflessioni sulla Tenerè 660
« Risposta #13 il: 11 Luglio 2015, 14:25:08 »
E' proprio vero...
1) le gomme sono la cosa più soggettiva dell'esperienza motociclistica
2) Le gomme possono cambiare di molto l'esperienza/sensazioni a seconda moto. In realtà con le T63 ho avuto le stesse sensazioni su tutte le moto su cui le ho montate. Ma con altre gomme invece il feeling è cambiato radicalmente. Per non fare nomi, le Metzeler Sahara 3 su strada mi facevano schifissimo sul 640 Adventure (levate dopo 500 km) mentre sempre su asfalto mi trovavo benissim con il KTM 690E durante il rodaggio.

Ciao!

Bibo
In ordine di apparizione: TA600+K640AdV+K690E+TRide290+2*(Alp200)+Freeride250F+K790Adv