Autore Topic: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R  (Letto 54017 volte)

kappa

  • Visitatore
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #45 il: 24 Marzo 2015, 12:53:30 »
 smbrv

Ora vediamo se il prossimo fine settimana riusciamo ad infangarla come si deve.  :333:

Offline Titto

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 557
  • tra Roma e Viterbo
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #46 il: 04 Aprile 2015, 21:40:01 »
Beppe, qualche dritta che può esserti utile (a me lo è stata!), roba fresca fresca scoperta ieri e sperimentata oggi: come ingrassare o smagrire la carburazione e come accedere allo strumento di diagnostica della tua WRR.

( http://wr250rforum.forumotion.com/t3769-wr250-r-x-built-in-programmer )

Con il quadro spento, premi insieme reset e select1: tieni premuto e accendi il quadro. Dopo 8 secondi compare la scritta diag.
Se è tua intenzione controllare eventuali malfunzionamenti, premi di nuovo insieme reset e select per tre secondi. Questi sotto sono i valori di riferimento da confrontare con quelli rilevati sulla tua moto:

http://www.cyclepedia.com/manuals/online/cpp-203/fuel-system/diagnostic-monitoring-codes/

Per accedere invece al controllo della carburazione premi select1: compare la scritta CO (monossido di carbonio).
Premi insieme reset e select1 per tre secondi e sul display compare 0 C1.
Premi di nuovo reset e select1 per tre secondi, compariranno C1 e un numero sotto: questo numero sulla mia era -3, su altre (non so perché) può essere diverso. Questo numero è legato al CO emesso e rilevato (credo) dalla sonda lambda, se è più alto la carburazione è più grassa, al contrario è più magra con numeri inferiori. Io l'ho portato da -3 a +2 in un paio di tentativi e sono spariti tutti i buchi di carburazione che lamentavo, un'altro motore! In rete ho trovato altri valori utilizzati, ma con moto taroccate, la mia è originale.
Per cambiare il numero di CO premi select1 per arricchire (il numero aumenta) o reset per diminuirlo smagrendo la miscela. Spegni il quadro e il numero immesso resta memorizzato finché non lo cambi.
Il tutto è perfettamente reversibile in un minuto. Ovviamente non serve ingrassare troppo né è consigliabile per non rovinare il catalizzatore, che comunque io sostituirò con un terminale normale appena potrò, perché si arroventa e mi impedisce di portare bagagli con tranquillità.

Potrebbe servirti anche questo link:

http://www.cyclepedia.com/manuals/online/cpp-203/
Fabrizio "Titto" Brizi
Suzuki Dr 650 se '96

kappa

  • Visitatore
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #47 il: 05 Aprile 2015, 08:06:47 »
Ottimo Fabrizio   :OK:
Giro tutto al mio collega di uscite che l'ha presa una usata, ma completamente originale, proprio 2 giorni fa.

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1657
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #48 il: 05 Aprile 2015, 10:09:16 »
Grazie mille Titto. Continuo a trovare forum, discussioni e interi blog su questa moto dappertutto in rete ma è difficile poi reperire la roba che veramente serve.  sm13

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1657
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #49 il: 28 Maggio 2015, 12:13:35 »
@ titto: ma tu hai lo scarico originale sulla wr giusto?

Offline Titto

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 557
  • tra Roma e Viterbo
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #50 il: 28 Maggio 2015, 13:07:02 »
@ titto: ma tu hai lo scarico originale sulla wr giusto?
Sì, catalizzato. Tu l'hai cambiato? Se organizzate qualcosa in Toscana, mi unisco volentieri, così vedo se anche la tua WRR va come la mia (siamo perle rare, non conosco nessun altro con la Yamahina ...)
Fabrizio "Titto" Brizi
Suzuki Dr 650 se '96

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1657
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #51 il: 28 Maggio 2015, 13:18:26 »
Sì, catalizzato. Tu l'hai cambiato? Se organizzate qualcosa in Toscana, mi unisco volentieri, così vedo se anche la tua WRR va come la mia (siamo perle rare, non conosco nessun altro con la Yamahina ...)

Si, si la mia è tale e quale l'ho presa. Questo weekend voglio fare i controlli che mi hai segnalato tu nel post precedente e vedere come è la carburazione e la CO.

Per quanto riguarda un giro qui più che volentieri. Anzi al più presto apro una discussione per vedere chi fosse interessato e quando. :OK:

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1657
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #52 il: 01 Giugno 2015, 17:30:46 »
..............
Premi di nuovo reset e select1 per tre secondi, compariranno C1 e un numero sotto: questo numero sulla mia era -3, su altre (non so perché) può essere diverso. Questo numero è legato al CO emesso e rilevato (credo) dalla sonda lambda, se è più alto la carburazione è più grassa, al contrario è più magra con numeri inferiori. Io l'ho portato da -3 a +2 in un paio di tentativi e sono spariti tutti i buchi di carburazione che lamentavo, un'altro motore! In rete ho trovato altri valori utilizzati, ma con moto taroccate, la mia è originale.
Per cambiare il numero di CO premi select1 per arricchire (il numero aumenta) o reset per diminuirlo smagrendo la miscela. Spegni il quadro e il numero immesso resta memorizzato finché non lo cambi.
.............

Ho fatto il controllo anche io: a me il numero di CO risulta essere -15  :1401:
Quindi se il valore di CO è direttamente proporzionale a quanto grassa è la miscela benzina/aria....la mia risulta magrissima.
Per il momento però non ho cambiato nulla perchè a me sembra la moto vada bene, buchi nell'erogazione a mio avviso non ne ha.
Semplicemente se togli gas e le fai perdere giri con le marce alte poi non riprende proprio: non c'è niente da fare, con questo motore devi scalare se vuoi sentire il motore che riprende....e non credo sia un problema di carburazione ma di rapporti.

Offline Titto

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 557
  • tra Roma e Viterbo
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #53 il: 17 Luglio 2015, 09:51:13 »
Aggiornamento sul terminale di scarico: dopo aver sciolto tutto quel che entrava in contatto col terminale originale catalizzato (borse, ecc), sono riuscito a squagliare anche la sua protezione in plastica e ho deciso che ne avevo abbastanza. Ho trovato a 300 becchi un Xracing in carbonio a sezione ovale. Oltre alla mancanza del catalizzatore, anche il carbonio è importante perché non conduce il calore. Viene a mancare la valvola ex-up, mentre ovviamente c'è il foro per la sonda lambda.


Beppe noterà che le frecce non sono originali: infatti dopo 5 km la freccia destra si è sciolta completamente  :SAD: (era proprio davanti all'uscita dello scarico). Il terminale non è molto rumoroso e solo in basso si nota appena la mancanza dell'ex-up. In compenso la moto ora va che è una bestia: allunga fino a esplodere anche in sesta, a 140 indicati (è solo un 250...) ho tolto il gas perché mi faceva senso!
Fabrizio "Titto" Brizi
Suzuki Dr 650 se '96

kappa

  • Visitatore
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #54 il: 17 Luglio 2015, 15:25:13 »
Caro ma bello  :OK:

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1657
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #55 il: 17 Luglio 2015, 22:29:43 »
Sì bello davvero Titto.

Confermo inoltre che il terminale e la protezione in plastica scaldano a bestia su questa motina! Pare di avere chissà che motorone sotto... sm409

Anche la parte destra del motore col collettore scalda moltissimo; tanto che a volte devo allargare il piede destro per fargli prendere aria.

Inoltre per non fondere la borsa morbida che avevo ho dovuto mettere la protezione in alluminio fornita con la borsa stessa che normalmente andrebbe messa solo con gli scarichi racing che non hanno la protezione ma come si vede dalla foto io l'ho aggiunto sopra.


kappa

  • Visitatore
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #56 il: 17 Luglio 2015, 23:36:07 »
Gli scarichi catalizzati scaldano tutti purtroppo.

Offline beppext

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1657
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #57 il: 07 Settembre 2015, 23:04:57 »
Quando si dice il caso....

Ieri ho riportato la wr-ina alla base facendomi (in tre giorni) quasi 1000Km dalla Francia all'Italia di cui i due terzi in autostrada.

Praticamente fisso sui 120-130 senza problemi. Poi a casa ho trovato una raccomandata da parte della Yamaha che mi diceva di recarmi in concessionaria per un richiamo ufficiale: sostituzione dello statore poiché quello montato di serie in condizioni di forte surriscaldamento del motore può farlo spegnere.....  :paura:

Grazie di avermelo detto in tempo eh!  sm408 sm416



Offline Titto

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 557
  • tra Roma e Viterbo
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #58 il: 08 Settembre 2015, 06:16:32 »
Quando si dice il caso....

Ieri ho riportato la wr-ina alla base facendomi (in tre giorni) quasi 1000Km dalla Francia all'Italia di cui i due terzi in autostrada.

Praticamente fisso sui 120-130 senza problemi. Poi a casa ho trovato una raccomandata da parte della Yamaha che mi diceva di recarmi in concessionaria per un richiamo ufficiale: sostituzione dello statore poiché quello montato di serie in condizioni di forte surriscaldamento del motore può farlo spegnere.....  :paura:

Grazie di avermelo detto in tempo eh!  sm408 sm416
Beh, è arrivato anche per la mia che gira da oltre 5 anni...
Fabrizio "Titto" Brizi
Suzuki Dr 650 se '96

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29595
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Prova (ci provo....) Yamaha WR 250 R
« Risposta #59 il: 08 Settembre 2015, 22:22:51 »
Potete consolarvi col fatto che questo implica attenzione al cliente.
Fantic Motor TZ250 ES Scuderia Six Days
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"