Autore Topic: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI  (Letto 2956 volte)

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3388
  • Pordenone - FVG
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #15 il: 31 Ottobre 2014, 12:10:54 »
ah, ecco, mi sembrava strano che per una volta ci si potesse fidare di quelli del CAI....

http://www.montagna.tv/cms/68852/motori-sui-sentieri-di-montagna-presidente-cai-la-battaglia-va-avanti
"fidare di quelli del CAI"??????? :arar: :arar: :arar:

moto varie.....

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29621
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #16 il: 31 Ottobre 2014, 12:57:30 »
Finché in federazione si crede che con quattro chiacchiere del piffero e due leccate di piedi si possa risolvere tutto, senza alzare il culo dalla poltrona, prenderemo solo pesci in faccia.
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Michel

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1809
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #17 il: 31 Ottobre 2014, 14:42:57 »
Certo che se ottengono la revisione del codice della strada possiamo anche buttare le moto...

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3388
  • Pordenone - FVG
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #18 il: 31 Ottobre 2014, 14:53:43 »
Certo che se ottengono la revisione del codice della strada possiamo anche buttare le moto...
se proibiscono la circolazione a motore sulle strade non asfaltate metà del territorio italiano resta isolato......

poi asfaltano tutto o vanno di deroghe?
moto varie.....

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30015
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #19 il: 31 Ottobre 2014, 19:25:02 »
Se asfaltano tutto riprenderanno le vendite dei supermotard.... :57:

Ktm Super Duke 1290 R

kappa

  • Visitatore
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #20 il: 31 Ottobre 2014, 20:08:34 »
CAI?
NO GRAZIE


Offline nonnomiki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1841
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #21 il: 31 Ottobre 2014, 20:38:31 »
Ha pienamente ragione il presidente del cai nel dire che è inconciliabile la frequentazione  dei sentieri di montagna da parte dei motociclisti ed escursionisti insieme, ma allora mi domando  : perchè non se ne stanno a casa gli escursionisti e sui sentieri ci andiamo solo noi in moto?......Se devo dirla tutta a me incontrare gente a piedi sui sentieri che puzza di sudore e lascia cartacce e lattine sparse ovunque dà molto fastidio.
 :tris: :tris: :tris: :tris:
...Da buon pensionato....tengo il GIUSTO!!!! Cellerato!!!!!   Beta Evo Factory 3002t M.Y.2015   Beta Alp 200

Offline vin-lap

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 3388
  • Pordenone - FVG
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #22 il: 31 Ottobre 2014, 23:55:06 »
Ha pienamente ragione il presidente del cai nel dire che è inconciliabile la frequentazione  dei sentieri di montagna da parte dei motociclisti ed escursionisti insieme, ma allora mi domando  : perchè non se ne stanno a casa gli escursionisti e sui sentieri ci andiamo solo noi in moto?......Se devo dirla tutta a me incontrare gente a piedi sui sentieri che puzza di sudore e lascia cartacce e lattine sparse ovunque dà molto fastidio.
 :tris: :tris: :tris: :tris:
:OK:
moto varie.....

Offline Lamberto

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 7411
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #23 il: 01 Novembre 2014, 00:54:20 »
Non si trovano soluzioni perché non si vuole, abbiamo così tante montagne che basterebbe solo renderne disponibili alcune anche ai motociclisti e tutto si risolverebbe, la cosa non è cosi difficile basta volere.
Diversamente non saprei come risolvere il problema.

Offline franz58

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 499
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #24 il: 01 Novembre 2014, 05:52:36 »
Ha pienamente ragione il presidente del cai nel dire che è inconciliabile la frequentazione  dei sentieri di montagna da parte dei motociclisti ed escursionisti insieme, ma allora mi domando  : perchè non se ne stanno a casa gli escursionisti e sui sentieri ci andiamo solo noi in moto?......Se devo dirla tutta a me incontrare gente a piedi sui sentieri che puzza di sudore e lascia cartacce e lattine sparse ovunque dà molto fastidio.
 :tris: :tris: :tris: :tris:
:OK:
:OK:
Transalp XLV650 2003
Suzuki DR 350 SE 1999
KTM Freeride 250F 2019 (penultima pazzia)
Beta alp 200 2000 (ultima pazzia)

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29621
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #25 il: 01 Novembre 2014, 08:59:36 »
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30015
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #26 il: 01 Novembre 2014, 10:04:02 »
Ci stiamo rapidamente avvicinando alla situazione degli altri paesi Europei, in Inghilterra e' tutto recintato e' il fuoristrada si pratica soltanto in occasione delle gare o in pochi spazi consentiti, in Spagna, nel regno del motociclismo, anche i campioni di trial in allenamento hanno gia' pagato verbali e contravvenzioni come i comuni mortali, in Francia se ti beccano ti sequestrano la moto, ma hanno spazi enormi a pagamento dove il fuoristrada e' consentito, in Svizzera, in Germania o in Austria, non parliamone nemmeno, ma non e' che in quelle nazioni abbiano smesso di andare fuoristrada con l'enduro o con il trial...
Qui da noi e', ovviamente, tutto all'italiana...nel senso che in tutte le regioni del nord il fuoristrada e' sanzionato, ma si gira ugualmente, e pensate che le cose cambieranno? Al massimo potranno inasprire le multe, ma e' dal 1985 che in Piemonte hanno vietato il fuoristrada, ma siamo ancora tutti qui...
Evito di dire che si possa fare qualcosa per combattere legalmente la situazione perche' e' impossibile, siamo troppo pochi, non serviamo a nessuno, nemmeno politicamente,  e nemmeno le case motociclistiche e chi e' interessato economicamente al settore si prende cura della situazione, alla Federazione interessa soltanto che si possano ancora svolgere quelle quattro gare di trial e di enduro.

Ktm Super Duke 1290 R

Offline alex

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 29621
  • Quartier del Piave (TV)
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #27 il: 01 Novembre 2014, 10:39:13 »
Sicuramente alla federazione interessano solo quelle quattro garette l'anno. Anche gli italiani assoluti da un paio d'anni stanno subendo fortissime limitazioni di percorso in norditalia e sul sito delle delegazione regionale campeggia spesso in prima pagina un avviso di "Manifestazione annullata".
Quanto all'Europa, nei miei girellamenti riportai a suo tempo la situazione abbastanza chiaramente, vediamo di riassumerla:
- Germania: non è vietato, è proibito andare fuori strada, come qua. Insomma solo ampi sterrati o poco più. Ma ci sono diverse aree (grandi) dove pagando un fee di ingresso ti diverti tutta la giornata.
- Francia: situazione analoga alla Germania. I parchi sono localizzati per lo più in Provenza e in genere al sud, ma tanto il resto è quasi generalmente un piattume totale.
- Spagna: la pratica del fuoristrada non è vietata, se poi i trialisti devono necessariamente allenarsi nei parchi nazionali perchè solo lì ci sono gli ostacoli che servono, quello è un altro paio di maniche.
- Belgio: esistono percorsi segnati per ogni attività, dal trekking all'enduro, e sono ben distinti l'uno dall'altro. Al di fuori è proibito.
- Olanda: praticamente uguale alla situazione belga.
- Austria: solo sterrati carrozzabili.
- Slovenia: come l'Austria, e anche in mulattiera dove non espressamente vietato da appositi segnali.
- Rep. ceca: nessuna restrizione particolare.
- Slovacchia: libera pratica tranne dove espressamente vietato per motivi specifici (natura, siti di rilievo storico, parchi, strutture militari)
- Grecia: e che ve lo dico a fà...
- Romania: problemi zero.
Aprilia SL1000 Falco "Zia Frankenstein"

Offline Valchisun

  • Moderatori
  • Hero Member
  • *
  • Post: 30015
    • Mostra profilo
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #28 il: 01 Novembre 2014, 12:50:02 »
La cosa che piu' mi disgusta e' che qui da me si utilizzano due pesi e due misure differenti, il fuoristrada a motore e' vietato, pero' nelle stesse zone viene autorizzata la costruzione di piste forestali larghe come autostrade in mezzo ai boschi, per la costruzione di queste strade forestali adibite al trasporto di tronchi di intere zone boschive che vengono regolaramente "massacrate" dai taglialegna, vengono fatti sparire e sotterrati chilometri e chilometri di sentieri rimasti intatti e sempre puliti anche grazie al passaggio delle moto da trial da almeno quarant'anni.
Quindi la distruzione intensiva e priva di regole dei taglialegna di ettari ed ettari di boschi e foreste e la costruzione di stradoni in mezzo alle montagne vanno bene e il passaggio di quattro moto e' un delitto.

Ktm Super Duke 1290 R

kappa

  • Visitatore
Re: Storico incontro fra i vertici del CAI e della FMI
« Risposta #29 il: 01 Novembre 2014, 15:29:56 »
Ha pienamente ragione il presidente del cai nel dire che è inconciliabile la frequentazione  dei sentieri di montagna da parte dei motociclisti ed escursionisti insieme, ma allora mi domando  : perchè non se ne stanno a casa gli escursionisti e sui sentieri ci andiamo solo noi in moto?......Se devo dirla tutta a me incontrare gente a piedi sui sentieri che puzza di sudore e lascia cartacce e lattine sparse ovunque dà molto fastidio.
 :tris: :tris: :tris: :tris:
:OK:
:OK:

 :OK: