Post recenti

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
1
Sono contento di sapere che il buon Bikerider non ha sprecato il lungo viaggio dalla Svizzera, pero' mi sono mancate le sue perle di saggezza (che dispensa a pranzo per noi campagnoli, impiegando un tempo lunghissimo tra un boccone e l'altro e rimarcando così il suo distacco dai nostri bisogni primordiali...) 




Aldo , Aldo .... devi fare come me . Le volte che riusciamo ad incrociare i nostri cammini e ci fermiamo per mangiare ( noi poveri mortali , LUI assorbe energia nell' aria) nel mentre regala briciole del suo sapere , ovviamente solo quello che noi possiamo forse comprendere , io prendo appunti. E devo anche stare attento , prima di ripartire controlla  pure.....
2
Altre marche / Re:rumore ruota anteriore montesa 4ride
« Ultimo post da osvaldo il Oggi alle 11:08:03 »
Lo fa anche la mia!!  È il disco flottante!  Tutto ok!!

GioCa ho visto hai mandato un messaggio privato. Ho provato a risponderti, mi dice inviato correttamente ma poi
il messaggio no appare fra quelli spediti.... Ma funzionano o no i messaggi privati?
3
Sono veramente dispiaciuto di non essere stato dei vostri.
Erano due anni che attendevo il momento di poter ripercorrere quei sentieri e ritrovare gli amici storici.
Pensavo di poter recuperare piu' velocemente le ustioni del piccolo intervento ma purtroppo non sono stato cosi veloce.
Vedo.con piacere,che gli sterrati di alta montagna sono ritornati nelle condizioni storiche(piuttosto difficili ed impegnativi da percorrere)
e non quelle pseudo autostrade con tanto di casello degli ultimi anni--il casello restera' perche' i casellanti (tengono famiglia) ma le vie
ritorneranno ad essere percorribili da moto snelle e con molta piu' difficolta da mezzi di 250/300 kg.
Sono molto dispiaciuto per Paolo,che essendo alla prima esperienza di "via del sale"e dopo essersi "sparato"una valangata di Km, non
ha certamente raccolto grandi soddisfazioni.
4
Drive in / Re:Ne vedremo...
« Ultimo post da Bikerider il Oggi alle 09:46:41 »
Potrebbe essere una specialistica dal gusto retrò!

Boh, di solito gli acquirenti delle specialistiche guardano all'efficacia, non sono interessati a molto altro.

Per ora faccio fatica a capire il senso dell'operazione. Se vogliono fare moto racing, la competitività non si inventa da un giorno all'altro, ci hanno sbattuto il muso nomi come BMW e Aprilia per cui si devono preparare a spendere tempo e molti soldi. Per cosa? Un mercato relativamente piccolo e un nome la cui gloria in fango e polvere risale a non meno di 50 anni fa?

A meno che non sia una mera operazione di marketing per lanciare moto un po' più orientate all'off road ma non racing.

Non sono critico, solo curioso, un player in più fa solo bene.

5
La perdita (grazie a Dio temporanea) dello zaino è stata la giusta punizione per le mie perle di saggezza 😅

L'esperienza per il resto è stata splendida e la rifarei volentieri, per cui grazie Lamberto e spero ne organizzerai un altra.
6
Sono contento di sapere che il buon Bikerider non ha sprecato il lungo viaggio dalla Svizzera, pero' mi sono mancate le sue perle di saggezza (che dispensa a pranzo per noi campagnoli, impiegando un tempo lunghissimo tra un boccone e l'altro e rimarcando così il suo distacco dai nostri bisogni primordiali...)  per cui caro Lambert ti tocca riorganizzare un'altro raduno anche per salutare Ilario e tutti gli altri che non sono potuti intervenire.

Da parte mia in due giorni credo di avere fatto tutte le curve dal Piemonte alla Liguria apprezzando la validità della Hondina che nella sua essenza di moto economica ti permette di divertirti e di essere agile su strade e stradine che metterebbero in difficoltà le moto "normali".

Ciao Aldo e grazie.
7
Wow!!!
Che bella avventura!
Che bello spirito!
Che bella compagnia!
 smbrv

E anche le moto... Le prenderei tutte!
8
Drive in / Re:Ne vedremo...
« Ultimo post da kermit il Oggi alle 01:22:21 »
Potrebbe essere una specialistica dal gusto retrò!
9
E' stata una bellissima Via del Sale grazie ad un clima stupendo ed anche grazie, e soprattutto, alla compagnia di vecchi amici.
All'appuntamento è mancato Ilario a causa di alcuni postumi di un intervento fatto in settimana.
Quindi mi sono trovato a fare la VDS con tre manette scafate tutte arrivate la sera prima in zona direttamente con le moto, Bikerider dalla Svizzera, Bibo dalla Brianza e Aldo da Pinerolo, quindi tutti con spirito "antico" soffrendo il tassello lungo il trasferimento in particolare Bibo che con il K 640 oltre ai tasselli aveva anche il motore della sua moto che è noto per le forti vibrazioni.

Arrivo all'appuntamento in anticipo e ne approfitto per vedere un bunker a Colla Langan.






Arrivano Bibo e Motaldo (Aldo)





Poi Bikerider (Paolo)




Visto che ci siamo tutti facciamo un rapido trasferimento al punto di partenza al Colle della Melosa




Ecco le nostre moto:

La bellissima KTM 790 di Paolo




La versatile ed ottima per questo tipo di giri la Honda CRF 250 L di Motaldo




La vissuta ed eccellente KTM 640 Adventure di Bibo, moto con la quale ha percorso in giro per il mondo oltre 103.000 km!
Quello che mi ha impressionato è come Bibo utilizza questa moto che è altissima di sella, Bibo alla partenza si pone di fianco a sinistra mette la prima e, come la moto parte, si spinge sulla pedana e salta sulla moto. Quando invece deve fermarsi, con la moto ancora in movimento, salta giù dalle pedane e poi si ferma!!
Io non avrei mai avuto il coraggio di guidare una moto così alta in rapporto alla altezza di Bibo anche perchè nei momenti complicati lui non può aiutarsi con i piedi a zampettare.....e pensare che ha girato il moto con tutte le difficoltà che possiamo immaginare.





Infine la mia BMW X Country G 650, una vecchia ed efficace dual con la quale ho voluto provare a percorrere la VDS



Partiamo e, come ogni anno, il bollettino sullo stato della VDS è in continuo peggioramento. Anche quest'anno salire dal Colle della Melosa è diventato più impegnativo perchè è ormai più una pista per enduro racing, lo stesso dicasi del tratto che segue che porta al Saccarello anche lui bello impegnativo.
Bikerider con pneumatici stradali ed un peso in ordine di marcia di 240 kg con maestria ha portato su il K 790.
La mia XCountry nei tratti con ghiaia grossa e profonda mi ha creato problemi di tenuta all'anteriore, per il resto la BMW si è comportata molto bene, superiore sicuramente alle mie aspettative.

Dopo alcuni km Bikerider si accorge di aver perso lo zaino nel quale aveva tutti i documenti, carte di credito, Telepass ecc.ecc., da una prima valutazione doveva aver perso lo zaino pochi metri dopo la partenza, cosa poi confermata, allora, dato che il tempo necessario per tornare indietro era significativo, abbiamo deciso di proseguire con l'accordo di sentirci via telefono.








Ci fermiamo ad un paio di km dal Redentore per controllare se c'erano novità del nostro amico ma il segnale non c'era......





Eccoci arrivati al Redentore in mezzo alla nebbia






Si riparte e al casello ci fermiamo per mostrare i permessi, mi arriva un messaggio di Bikerider che mi avvisa che ha trovato lo zaino!!  sm412


Bikerider più avanti mi avvisa che si trova a Monesi e che cercherà di arrivare a Limone Piemonte zona dove avevamo deciso di arrivare per poi tornare indietro.


Intanto ci avviciniamo al massiccio del Marguareis








Dato che i tempi si erano dilatati abbiamo pensato di fermarci a mangiare al rifugio Don Barbera a 2080 mslm








Finito il pranzo si parte per il rifugio Le Marmotte vicino a Limonetto 1400 dove poi si deciderà sul da farsi. Arrivati al rifugio, Aldo, come già deciso, prosegue per Pinerolo, Bibo, visto che doveva andare dalla sua compagna a Rapallo decide di scendere a Limone per poi proseguire sino poi prendere l'autostrada.
A me rimanevano due soluzioni, o rientrare per la strada appena percorsa (115 km) piuttosto impegnativa o tentare di passare per la Francia, decido per quest'ultima, quindi passo i Forti e proseguo per Casterino, dopo pochi km mi arriva la telefonata di Bikerider che si trova a Panice Soprana, paesino a pochi km da Limonetto 1400. Paolo mi dice che ha voglia di fare, giustamente, del fuoristrada, quindi ci diamo appuntamento alle Marmotte per poi decidere il da farsi.
Arrivo al rifugio e trovo Bibo intento a riparare la ruota posteriore di un KTM 390 di un ragazzo austriaco, per fortuna Bibo aveva con se il kit di riparazione dei tubless e si è messo all'opera permettendo al giovane poi di proseguire...
Non dico la felicità di questo ragazzo che non sapeva come sdebitarsi.






Bikerider mi telefona che ha un dubbio sulla strada da prendere quindi io e Bibo decidiamo di andargli incontro e finalmente vediamo il nostro amico dopo la disavventura dello zaino




Si discute sulla strada da farsi per il ritorno ed anche Bibo sconsiglia di rifare la strada percorsa da noi al mattino data la durezza, pensando anche al peso della KTM 790.

Decidiamo quindi di adottare quella che era stata la mia precedente soluzione, ovvero si prende la sterrata per Casterino (ufficialmente chiusa) però, prima di arrivare a questo paese, scendiamo alla Bassa di Peirafica per prendere la strada per Tenda. A Casterino, come già anticipato, si troverebbe una frana che obbligherebbe ad una deviazione piuttosto impegnativa (solo per moto leggere).

Arrivati a Tenda


percorriamo un tratto di asfalto per andare a Briga e poi Morignole (strada chiusa al traffico e percorribile solo dai residenti, dai lavoratori che devono operare nei cantieri in loco e qualche altra deroga che non ricordo).

Qui riprendiamo una lungo tratto di fuoristrada che ci porterà alla Bassa di Sanson a poche centinaia di metri dove al mattino ci eravamo divisi, poi siamo risaliti ai Piani di Marta per poi scendere al Colle della Melosa.







Arrivati a Melosa siamo scesi a Pigna dove ho lasciato l'amico Paolo per il pernotto ed io ho proseguito per Bordighera.......alla fine il tripmaster segnava un totale di 225 km di cui un centinaio di asfalto.

Per me è stata una bella soddisfazione essere riuscito a percorrere l'intero anello della Alta VDS, della trentina di VDS percorse questa è stata una delle più significative.

Grazie agli amici e compagni di questa magnifica giornata, a presto!!

 sm440











10
Riassumo questo week end anticipato, la cui parte più importante è stata una splendida alta VDS



Viaggio 2 sono i km totali dei due giorni, Viaggio 1 quelli percorsi dall'ultimo pieno, fatto  ieri in Francia con Lamberto, a dimostrazione dell' ottima autonomia del K.



Questa è dedicata ad Aldo che con ottimo colpo d'occhio, appena sono arrivato ieri mattina per il giro, ha notato il particolare  :93:

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10